Condividi su facebook
Facebook
Condividi su twitter
Twitter
Ambiente

Risparmiare e allo stesso tempo aiutare l’ambiente in casa si può: ecco come

Tutti noi sappiamo quanto sia importante la nostra casa, sia per una questione di comfort che di sicurezza. Ma tutto ha un prezzo, e nel nostro caso quel prezzo vede coinvolta spesso la bolletta, con i consumi che si alzano e un grande quantitativo di energia che viene sprecato. Di conseguenza, la comodità deve imparare ad andare a braccetto con il risparmio energetico e con il rispetto del pianeta che ci ospita, e che rende possibile la nostra sopravvivenza. Non è facile né scontato, ma è comunque importante riuscire a coniugare questi due aspetti: risparmiare e aiutare l’ambiente, senza per questo sacrificare il comfort della casa. Ed ecco come fare.

  • Scegliere il fornitore più adatto per le proprie esigenze è il primo passo da muovere. In sintesi, è davvero importante valutare anche direttamente sul web i vari gestori del gas per trovare quello più adatto per le nostre abitudini di consumo. Ed è chiaro che in questa fase è possibile anche reperire un’opzione più economica.
  • Il secondo consiglio è di fare molta attenzione ai consumi in cucina, e si parla ancora una volta di gas. Spesso non ci rendiamo conto degli sprechi in questo ambiente, frutto di errori come l’utilizzo immotivato dei fornelli più grandi, o la mancata copertura delle pentole quando facciamo bollire l’acqua.
  • Un altro errore frequente, avente a che fare con il gas, è la scorretta gestione dei caloriferi, ad esempio utilizzandoli come stendini per far asciugare prima la biancheria. Inoltre, ogni caldaia dovrebbe essere controllata prima dell’avviamento del riscaldamento, e lo stesso discorso vale per i termosifoni.
  • Non solo gas ovviamente, perché conta molto anche la luce. In questo senso, si suggerisce di fare molta attenzione alle luci, che dovremmo spegnere tutte le volte che lasciamo un ambiente della casa, e ovviamente quando usciamo fuori. Infine, meglio sostituire le vecchie lampade con quelle a LED, perché durano di più e consumano di meno.
  • Luce, gas ma anche acqua. Qui si consiglia di evitare di lasciare aperto il rubinetto quando ad esempio ci si lava i denti o ci si rade, e di utilizzare l’acqua dei deumidificatori per innaffiare, così da non sprecarla. In secondo luogo, è buona norma installare i riduttori di flusso per diminuire gli sprechi idrici provenienti dallo sciacquone del water e dal rubinetto stesso.
  • L’ultimo consiglio riguarda l’arredo, dato che qui possiamo evitare di utilizzare materiali che inquinano e molto complessi da smaltire. Ci sono pratiche come il riciclo o il riuso creativo che possono diventare molto preziose anche in termini di home decor.

Dunque i sistemi per andare incontro all’ambiente ci sono e non sono pochi: la vera difficoltà è trovare la forza di cambiare le nostre routine quotidiane.

TAG ARTICOLO:

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Potrebbe interessarti:

Videolab
Turismo