Condividi su facebook
Facebook
Condividi su twitter
Twitter
Attualità

Bregnano, documenti falsi per avere il reddito di cittadinanza. Denunciati 9 rumeni della stessa famiglia

I Carabinieri di Cantù e il Nucleo Carabinieri Ispettorato Lavoro di Como hanno denunciato a piede libero 9 cittadini di nazionalità rumena, tutti domiciliati a Bregnano, perché percepivano indebitamente il reddito di cittadinanza.

L’indagine dei militari, finalizzata alla verifica e al controllo della regolarità dei requisiti del reddito di cittadinanza, ha portato a denunciare in stato di libertà 9 persone: P.N. (classe 1995), P.M. (classe 1986), L.L.F. (classe 1992), L.I.A. (classe 1994), L.R. (classe 1998), M.R. (classe 1957), L.L. (classe 1974), T.M. (classe 1993) e L.A. (classe 2002).

La minuziosa indagine svolta dai militari ha permesso di accertare che i 9 soggetti, tutti parte di un unico nucleo familiare costituito da 16 componenti e in concorso tra loro, dal mese di luglio 2020 tramite perfezionate istanze con dichiarazioni mendaci circa requisiti necessari per aggirare la norma sono riusciti a ottenere ingiuste erogazioni del reddito di cittadinanza.

I 9 soggetti denunciati sono arrivati così a percepire dallo Stato, attraverso l’ente erogatore Inps, complessivamente circa 12.000 euro.

Dunque, a seguito delle violazioni accertate, sono scattate le sanzioni penali per i 9 responsabili, il sequestro dell’intera somma di denaro indebitamente percepita dai soggetti e la revoca immediata del reddito di cittadinanza.

Un commento

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Potrebbe interessarti:

Videolab