Condividi su facebook
Facebook
Condividi su twitter
Twitter
Attualità

Quando i bagnini fanno bau. Al Lido di Villa Olmo Maggie e Penny, labrador-prof

Cani “Baywatch” in azione al Lido di Villa Olmo, che venerdì 20 maggio riapre i cancelli dopo la pausa invernale, nella speranza di un’estate tutta sole e tuffi come nei tempi migliori.

Si tratta di Maggie e Penny, due bellissime labrador addestrate per l’assistenza ai bagnanti, compagne di vita e di lavoro di Andrea Albonico, istruttore FIN (Federazione Italiana Nuoto) di Unità Cinofile di Salvataggio, nonché Assistente Bagnante FIN ed Educatore Cinofilo, che nelle prossime settimane si metteranno “in cattedra” per insegnare ad altri cani come si fa a diventare un soccorritore professionista a quattro zampe.

“Da tempo ho scelto di unire la mia passione per i cani a quella per l’attività di assistenza ai bagnanti, prima conseguendo il brevetto con Maggie e poi intraprendendo lo stesso percorso, che concluderemo a breve, anche con Penny e, dopo aver conseguito anche la qualifica di Educatore cinofilo, ho pensato che sarebbe stato utile poter offrire anche ad altri la possibilità di compiere lo stesso percorso – racconta Andrea – per questo, grazie alla disponibilità del Lido di Villa Olmo che ci ospiterà, insieme alla Asd ‘Lunga vita al lupo’ e alla Scuola Cinofila BJ abbiamo organizzato un corso di preparazione al brevetto di Unità Cinofila di Salvataggio rivolto agli assistenti bagnanti che vogliono essere affiancati nel loro lavoro dal proprio partner a quattro zampe”.

Presenti su numerose spiagge italiane, oltre che fondamentali a supporto degli interventi della Guardia Costiera e della Protezione Civile, i cani da salvataggio in acqua rappresentano, infatti, una risorsa preziosa per chi svolge l’attività di assistenza ai bagnanti intervenendo in soccorso di chi si trova in difficoltà in acqua grazie a una preparazione specifica che, da oggi, è possibile conseguire anche sul nostro lago.
“Tutti i cani possono diventare ‘bagnini’ purché abbiano un peso superiore ai 23 chili, abbiano più di 2 anni e, naturalmente, amino l’acqua”, spiega.

E per chi, semplicemente, volesse avvicinare il proprio amico a quattro zampe a questo elemento per puro divertimento?

“Abbiamo ideato anche un corso di acquaticità con finalità più semplicemente ludiche aperto a tutti – conclude Andrea – questo per dare la possibilità a cani e proprietari di approcciarsi correttamente e in tutta sicurezza a un elemento come l’acqua che offre infinite possibilità di svolgere nuove attività insieme”.

Chi volesse ulteriori informazioni sui corsi in partenza di preparazione al brevetto di Unità Cinofila di Salvataggio (aperto agli assistenti bagnanti e ai loro cani) o di acquaticità (aperto a tutti) può rivolgersi ai numeri 329 2046284 e 334 9981306 o scrivere a info@scuolacinofilabj.it.

L’ARTICOLO CHE HAI APPENA LETTO E’ USCITO SU COMOZERO SETTIMANALE: ECCO DOVE PUOI TROVARLO

TAG ARTICOLO:

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Potrebbe interessarti:

Videolab
Turismo