Condividi su facebook
Facebook
Condividi su twitter
Twitter
Attualità

Paura dei residenti dopo il ramo caduto in piazza Pinchetti. Galli: “Domani messa in sicurezza. Piano potature regolare”

La manutenzione del verde a Como torna a far preoccupare i cittadini.

Dopo la caduta di un grosso ramo in piazza Pinchetti, di cui abbiamo dato notizia qui questa mattina, abbiamo infatti ricevuto le segnalazioni di alcuni lettori in merito ad altre aree che necessiterebbero una maggior cura e attenzione da parte dell’Amministrazione comunale cittadina.

“Non mi stupisce – ci scrive una lettrice – è accaduta la stessa cosa all’area cani di viale Varese e mi era stato detto che la manutenzione del verde quest’anno non è stata fatta”.

E poi, ancora, altri lettori commentano: “Purtroppo città e periferie allo sfascio. Manutenzione zero”.

Infine, ci viene segnalata un’altra pianta potenzialmente pericolosa: “Sto aspettando che si abbatta su pedoni e traffico il pino di via Briantea, angolo via Teresa Ciceri, che continua ad aumentare la pendenza verso sud. È stato da me segnalato ripetutamente. Forse si aspetta per poter intervenire, mostrando foto e commenti. Viva Como”.

Como, immagini da brivido: un grosso ramo si abbatte sui tavolini di piazza Pinchetti

Da qui la necessità di verificare direttamente con l’assessore Marco Galli (Parchi e Giardini) lo stato della manutenzione del verde in città, in un anno dove l’emergenza sanitaria e il lockdown potrebbero aver causato ritardi nel piano di potatura delle piante.

“Nessun ritardo – risponde l’assessore – le potature si fanno solitamente ogni tre, quattro o cinque anni in base alla pianta, nei mesi di marzo e ottobre. Per piazza Pinchetti era stata fatta l’ultima volta due anni fa e quindi il prossimo intervento sarebbe stato più avanti ma, visto quanto successo questa mattina, verrà anticipato a domani per mettere tutta l’area in sicurezza. Il cedimento del ramo, questa mattina, sarebbe stato provocato da un fungo che ha fatto ammalare la pianta, perché la potatura era stata regolarmente effettuata nei tempi”.

Per quanto concerne altre aree dove sono presenti piante pericolanti, l’assessore rassicura: “Alcuni tagli del verde e interventi di manutenzione ordinaria sono stati ritardati, ma per le potature non è stato rinviato nulla – conclude – Tutte quelle necessarie verranno fatte a ottobre, come programmato”.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Potrebbe interessarti:

Videolab