Condividi su facebook
Facebook
Condividi su twitter
Twitter
Attualità, Cultura e Spettacolo

Como, via libera al Carnevale: festa nelle piazze del centro con Triuggio Marching Band

Il Carnevale a Como si festeggerà nelle piazze del centro storico, nel rispetto delle norme di sicurezza sanitaria, con maschere, coriandoli e le incursioni musicali della Triuggio Marching Band. Domenica 27 febbraio dalle ore 15 alle ore 17 la banda itinerante si esibirà con il proprio repertorio in diversi punti della città murata, come piazza Medaglie d’Oro, largo Miglio, piazza Duomo, piazza Cavour, piazza Volta, piazza San Fedele.

La marching band è composta da circa sessantacinque elementi divisi in tre sezioni fondamentali: i fiati, con clarinetti, sassofoni, trombe, mellofoni, baritoni e tuba; le percussioni, con snare, tenor, bass drum e piatti; le color guards che danzeranno con bandiere, fucili e spade per colorare e movimentare l’esecuzione del gruppo.

Il Comune con l’associazione di guide turistiche C-Lake Today ha inoltre organizzato una Caccia al tesoro di Carnevale con due date: sabato 26 febbraio a Villa Olmo (sold out) e martedì 1 marzo in centro città. Sono dedicate ai bambini tra i 6 e gli 11 anni, che potranno partecipare in maschera, e la durata prevista è di due ore dalle 14,30 alle 16,30.

Per ogni appuntamento potranno partecipare un massimo di 25 bambini, che verranno poi suddivisi in squadre. I bambini insieme agli adulti accompagnatori riceveranno delle mappe e degli indizi con i quali dovranno scovare luoghi e particolari richiesti. Al termine della caccia al tesoro, la guida turistica abilitata che la conduce farà una breve visita guidata con informazioni e aneddoti interessanti per grandi e piccoli. Prenotazione obbligatoria entro le ore 14,30 del giorno precedente l’evento a ufficioturismo@comune.como.it.

“Grazie al lavoro dei settori  Turismo e Sicurezza, il Comune di Como è riuscito a organizzare alcune iniziative per i nostri ragazzi e per rallegrare la città a Carnevale nonostante le restrizioni dovute alle misure di sicurezza sanitaria”, spiega l’assessore al Turismo e alla Cultura Livia Cioffi.

TAG ARTICOLO:

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Potrebbe interessarti:

Videolab
Turismo