Condividi su facebook
Facebook
Condividi su twitter
Twitter
Attualità

Coronavirus, a Cernobbio i casi salgono a tre. A Figino positivo un assessore, sindaco sotto sorveglianza

Aumentano i casi a Cernobbio. Ora sono tre.

“A queste persone rinnovo i nostri auguri per una pronta guarigione e a nome dell’Amministrazione comunale esprimo piena vicinanza ai familiari e massima disponibilità per assisterli in caso di necessità – scrive il sindaco Matteo Monti – Non preoccupatevi il protocollo prevede che i Servizi di Sanità pubblica provvedano alle prescrizioni delle permanenze domiciliari (cosiddetta quarantena) per le persone che siano state a contatto con i pazienti”.

“Come vi ho già scritto, eravamo pronti a ricevere tali notizie perché siamo sempre stati consapevoli che il numero dei contagi è ancora in aumento, ma più lentamente, grazie alle misure più restrittive adottate in tutta Italia dopo l’8 marzo e che già da domenica stanno danno i primi risultati – sottolinea Monti – Anche le guarigioni stanno aumentando. Per questo motivo settimana scorsa abbiamo attivato il Comitato Operativo Comunale (COC) per prestare al meglio l’assistenza logistica e organizzativa necessaria. A tutti voi ricordo che continua ad essere necessario rispettare con responsabilità tutte le norme e le prescrizioni che confido siano ben note a tutti: state a casa, evitate assembramenti, lavate le mani”.

Brutte notizie anche da Figino Serenza: i casi sono anche qui saliti a tre e uno di essi è un componente della giunta comunale. Tutti i colleghi, dunque anche il sindaco Roberto Moscatelli, sono stati posti in isolamento precauzionale.

CORONAVIRUS TUTTI GLI AGGIORNAMENTI DA COMO, LOMBARDIA E TICINO

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Potrebbe interessarti: