Condividi su facebook
Facebook
Condividi su twitter
Twitter
Attualità

Coronavirus, Falanga (Uil): “Gli eroi non hanno maschere e mantelli ma camici e divise”

Un omaggio ai tanti lavoratori dei servizi pubblici in prima linea ogni giorno e ancor più ora, con l’Italia e la Lombardia in piena emergenza Coronavirus.

Coronavirus, 14 casi in Lombardia. Spata: “Niente panico e non correte al Pronto Soccorso”

Autore del pensiero – che non è soltanto sentimento ma anche una chiara rivendicazione sindacale ad ampio spettro – è il segretario della Uil Fpl del Lario, Vincenzo Falanga.

L’occasione è stata la diffusione, da parte della segreteria Uil Fpl di Milano e Lombardia, che alleghiamo qui sotto.

Tornando a Falanga, il segretario comasco inizia con un monito, riferendosi agli operatori sanitari che stanno affrontando l’emergenza.

“Ci ricordiamo di loro solo quando si parla dei furbetti del cartellino e invece sono sempre in prima linea nelle numerose emergenze di questo Paese – scrive Falanga – Da noi gli eroi non hanno maschere o mantelli ma solo camici e divise e fanno parte della sanità pubblica, privata, del pubblico impiego, della polizia locale e dei vigili del fuoco”.

“Per quello che rischiano tutti giorni – coclude il segretario comasco della Uil – dovremmo garantirgli almeno uno stipendio dignitoso e profondo rispetto. Orgoglioso di voi, ogni giorno”.

CORONAVIRUS: TUTTI GLI AGGIORNAMENTI

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Potrebbe interessarti:

Videolab
Turismo