Condividi su facebook
Facebook
Condividi su twitter
Twitter
Attualità

Coronavirus – Il Comune di Como: “Cosap, chi non ha occupato suolo pubblico non pagherà”

Per far fronte all’emergenza Coronavirus e venire incontro alle attività economiche, il Comune di Como ha prorogato delle scadenze per il 2020 del COSAP e dell’Imposta Comunale sulla Pubblicità e Diritti sulle Pubbliche Affissioni che la giunta comunale ha deliberato ieri.

La scadenza della prima rata del COSAP è posticipata al 31 luglio 2020, la seconda rata al 30 settembre 2020, la terza rata al 31 ottobre 2020, senza applicazione di sanzioni e interessi rispetto ai precedenti termini di pagamento.

“In virtù dell’emergenza che sta mettendo a dura prova le attività economiche – si legge in una nota – recependo le richieste delle associazioni di categoria con le quali l’Amministrazione sta dialogando, dove non c’è stata occupazione non verrà richiesto il canone di occupazione suolo pubblico”.

Anche la scadenza dell’Imposta Comunale sulla Pubblicità e Diritti sulle Pubbliche Affissioni è stata posticipata, prevedendo il pagamento in unica rata entro il 31 ottobre 2020. Infine, dove non c’è stata occupazione non viene richiesto neppure il canone OSAP.

CORONAVIRUS: TUTTI GLI AGGIORNAMENTI DA COMO, LOMBARDIA E TICINO

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Potrebbe interessarti: