RADIO COMOZERO

Ascolta la radio
con un click!

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Attualità

“E poi vinse”, ecco il libro sul sindaco Rapinese dei giornalisti de La Provincia Roncoroni e Marletta. Edito da Dominioni

Il notissimo editore comasco Dominioni solo poche ore fa ha confermato quanto da qualche settimana circolava informalmente. E’ pronto per le stampe e uscirà il prossimo mese un libro dedicato al nuovo sindaco di Como, Alessandro Rapinese. Titolo “E poi vinse – la storia di Alessandro Rapinese”. Il volume porta la firma di due giornalisti di spicco del quotidiano comasco La Provincia, Gisella Roncoroni e Enrico Marletta.

Ecco come Dominioni presenta la pubblicazione:

Scritto da Enrico Marletta e Gisella Roncoroni, “E poi vinse – La storia di Alessandro Rapinese” racconta, con equilibrio e senza indulgenze, la vicenda politica e personale del tredicesimo sindaco di Como. Tanti lo criticano, qualcuno addirittura lo odia. I suoi numeri hanno dimostrato la sua tempra: cinque campagne elettorali, ben quattordici anni all’opposizione di Palazzo Cernezzi, migliaia di interventi, centinaia di documenti protocollati. Piaccia o non piaccia, quella di Alessandro Rapinese, è la vicenda fuori dal comune di un personaggio fuori dal comune.
Enrico Marletta e Gisella Roncoroni hanno tracciato i punti fondamentali della sua storia. Una narrazione “solo fatti”, tra dolore e riscatto, rigore e disciplina, flop e successi. La fotografia d’inchiesta di un personaggio divisivo. La testimonianza di una Como che si trasforma, capace di rompere i cardini su cui ha fatto perno la sua storia politica. 

La copertina:

E il post dell’editore:

 

© RIPRODUZIONE RISERVATA

14 Commenti

  1. Il significato che cvomunemente viene dato alla parola “lacchè” è quello di : servitore in livrea che segue il padrone o la padrona.
    Oggi, non è infrequente trovarne tra i guiornalisti.

  2. …se dovessi giudicare la copertina, come ho scritto e raffinata MA
    io avrei ribaltato la parte destra con la sinistra e il titolo in ordine di grandezza sequenziale: la e in piccolo, poi medio e vinse in grande, intendo come caratteri.
    Hanno messo il focus sulla e quando la parola più importante è il verbo.
    Il verbo vincere in grande. Ovvio!
    La prossima volta potrebbero chiedermelo. Un disinteressato suggerimento non si nega a nessuno.
    Commenti costruttivi hanno un senso.

  3. generalmente i libri si leggono e si discute il contenuto.
    Criticare in partenza chi lo ha scritto e solo perché è lui denota una antipatia personale senza considerare forse il merito.
    Leggiamolo magari, eh!? La copertina è molto elegante. Il titolo d’effetto e azzeccato.
    Se non ci piacesse allora sì!
    Buona giornata a tutti.

  4. Peccato che tra vincere una elezione e saper governare facendo fede agli impegni presi in campagna elettorale ci sia una certa differenza.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Potrebbe interessarti:

Videolab
Turismo