Condividi su facebook
Facebook
Condividi su twitter
Twitter
Attualità

Fondi per Novedratese e Canturina-bis, Orsenigo esulta e mette i puntini sulle ‘i’: “Ok del Consiglio regionale ai miei Ordini del Giorno”

“Il Consiglio Regionale ha approvato i miei Ordini del Giorno a favore delle infrastrutture nel canturino e marianese. La giunta lombarda, su espressione di voto unanime del consiglio regionale, dovrà quindi impegnarsi a mettere a disposizione tutte le risorse necessarie per gli interventi strutturali sulla Novedratese, con l’allargamento della strada a quattro corsie tra Mariano e Figino, l’interramento della strada con un sottopasso ad Arosio, e sulla Canturina Bis”.

Lo fa sapere il consigliere regionale Dem, Angelo Orsenigo. “Questo è un bel segnale – evidenzia-  per lo sviluppo e il benessere del territorio comasco che nei prossimi anni potrà essere ancor meglio collegato”.

Parliamo del Piano Marshall del territorio lariano, 190 milioni di cui abbiamo dato conto poco fa:

190 milioni per Como: se Fermi-Turba-Spelzini mantengono le promesse, chiamatelo trio meraviglia 

Nell’ambito di numerissimi interventi il piano prevede anche: interramento della Strada Provinciale 32 “Novedratese” nel Comune di Arosio con uno stanziamento di 12 milioni e 400mila euro di cui 5.400.000 nel 2021 e 7.000.000 nel 2022; quadruplicamento del tratto della Strada Provinciale 32 “Novedratese” (II lotto) nel tratto tra i Comuni di Figino Serenza e di Mariano Comense, con uno stanziamento 7 milioni e 300mila euro di cui 3.000.000 nel 2021 e 4.300.000 nel 2022 e il Nuovo Collegamento Cantù – Mariano Comense con uno stanziamento di 95 milioni di euro nel triennio

Attenzione però, dice Orsenigo, “occorre analizzare con cura i tracciati di queste opere, che devono essere necessariamente condivisi con cittadini e amministratori, specialmente nell’area di Mariano Comense dove il Parco delle Groane deve essere tutelato. Chiedo a Regione di valutare con grande attenzione la realizzazione di questi interventi: lo sviluppo deve essere vero progresso e, in quanto tale, rispettoso dell’ambiente e condiviso con il territorio che non va solo collegato, ma soprattutto protetto”.

E conclude: “Questo è un punto fondamentale per l’intera area briantea che necessita di uno sviluppo infrastrutturale rispettoso. Si dovrà quindi considerare molto attentamente un tracciato che non penalizzi l’ambiente e che non finisca per danneggiare il nostro territorio. La politica deve trovare il giusto equilibrio tra sviluppo economico e natura, deve accordare le esigenze delle attività produttive con il benessere dei cittadini. L’approvazione allo stanziamento delle risorse in consiglio regionale necessarie alle modifiche alla Novedratese e dare inizio alla realizzazione della Canturina Bis sono solo il primo passo. Ora Regione Lombardia dimostri di essere in grado di promuovere uno sviluppo sostenibile mostrando la dovuta attenzione per il territorio e chi lo vive”.

TAG ARTICOLO:

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Potrebbe interessarti: