Condividi su facebook
Facebook
Condividi su twitter
Twitter
Attualità

VIDEO Temporali nella notte: esonda un torrente, nuova frana sulla Lariana a Blevio. Strada chiusa

Sono bastati i ripetuti temporali nella notte tra martedì 28 settembre e oggi per far rivivere almeno in parte a Blevio l’incubo dell’alluvione di fine luglio.

 

Attorno alle 3 infatti, a causa della pioggia battente, sulla Lariana, proprio all’altezza del paese, è nuovamente franato materiale sulla strada.

E’ anche esondato il torrente Pertus, andando a peggiorare ulteriormente la situazione soprattutto nella frazione Capovico di Blevio.

Sassi e fango hanno occupato la carreggiata, costringendo alla chiusura temporanea della Lariana.

A Como città lo stop al traffico in direzione Bellagio – informa la Polizia locale – scatta già da piazza Amendola.

In direzione città, invece, i Carabinieri fermano le auto all’altezza di Torno e deviano il traffico sulla vecchia strada.

 

Immediato subito dopo la frana l’intervento dei vigili del fuoco, allertata anche l’amministrazione provinciale. I lavori di rimozione di massi e fango vanno avanti senza sosta dalla notte, è ipotizzabile una riapertura della Lariana entro sera (condizioni meteo permettendo) ma non c’è ancora alcun orario certo.

Si lavora dal cuore della notte per liberare la carreggiata e controllare i punti dei distacchi per mettere tutto in sicurezza.

PER CHI VOLESSE/POTESSE DARCI AGGIORNAMENTI DAL POSTO, DA ALTRE ZONE DELLA PROVINCIA E INVIARE FOTO/VIDEO: PAGINA FACEBOOK O WHATSAPP 335.83667095

TAG ARTICOLO:

4 Commenti

  1. Cosa è stato fatto dopo le frane precedenti? A quanto sembra solo lo stretto necessario e nessun monitoraggio a monte…

  2. Nulla di cui stupirsi purtroppo. Decenni di mancata pulizia del sottobosco a MONTE delle frane!!!
    Decenni non anni!!!
    Miracolo che non ci siano stati morti FINORA.
    SICURAMENTE DALLA PRECEDENTE FRANA NON È STATA FATTA MANUTENZIONE A… MONTE….
    A MONTE SIGNIFICA RISALENDO LA MONTAGNA PER CHILOMETRI!!!!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Potrebbe interessarti:

Videolab
Turismo