Condividi su facebook
Facebook
Condividi su twitter
Twitter
Attualità

Parte la rissa davanti a McDonald’s. Fermati tre ragazzini, 16enne con un segaccio da 38 centimetri nel marsupio

Lo hanno fermato due giorni fa intorno alle 16.30 nella zona dei Portici Plinio a Como.

Altezza di McDonald’s gli agenti della questura sono intervenuti per sedare il principio di rissa (si stavano spintonando) in corso tra due gruppi di giovanissimi, tutti all’apparenza minorenni.

I giovani si sono dati al fuggi fuggi, nonostante questo tre sono stati fermati. Si tratta di un tredicenne, iscritto alle medie di Merone, e due sedicenni rispettivamente di Erba e Bosisio Parini. Quest’ultimo aveva addosso un segaccio di 38 centimetri nascosto nel marsupio.

Si è giustificato spiegando di essere un giardiniere, la madre però, sentita poco dopo, ha smentito.

I tre sono stati multati per violazione delle misure anti covid, il 16enne denunciato per possesso di arma impropria. Sono stati poi riaffidati alle famiglie.

 

TAG ARTICOLO:

2 Commenti

  1. Non un caso isolato ma l’avanguardia di un futuro prossimo sempre più vicino.
    Questo è il risultato della paralisi di ogni forma di educazione di base sia in famiglia che altrove. Prepariamoci a leggere di molto peggio e con frequenza sempre maggiore

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Potrebbe interessarti:

Videolab