Condividi su facebook
Facebook
Condividi su twitter
Twitter
Attualità

VIDEO Como, la corsa al ballottaggio inizia così: Polizia in massa in via Anzani, urla e tensione

Il primo giorno post elezioni – o il primo pre ballottaggio – inizia con l’ennesimo pomeriggio di ordinaria rissa in via Anzani a Como. Poco dopo le 16 infatti è dovuta accorrere la polizia in forse per tentare di placare l’ennesimo scontro.

Per qualche attimo la via è stata anche chiusa, con una delle tre Volanti accorse che si è fermata poco prima – per dare un riferimento – della sala scommesse davanti a cui si sono registrati i momenti di maggiore tensione. In particolare, i poliziotti hanno dovuto fermare un uomo che, nonostante i tentativi di riportarlo alla calma degli agenti, a un certo punto ha attraversato la via come per affrontare qualcun altro ma per fortuna nuovamente bloccato.

 

La situazione per fortuna non è degenerata ma ancora una volta residenti e passanti di via Anzani hanno dovuto fare i conti con l’ennesimo pomeriggio “militarizzato” nel cuore del quartiere. Eppure non era finita: a distanza di mezz’ora circa, infatti, la Polizia è dovuta nuovamente intervenire per un altro accenno di rissa, ancora una volta richiesta di aiuto dagli abitanti. Insomma, una spirale continua che non sembra destinata a finire.

TAG ARTICOLO:

7 Commenti

  1. Rimpatriateli a spese loro.
    Alle prossime elezioni sapete cosa votare, altrimenti non ce li togliamo più dalle scatole e più passano gli anni e più la situazione peggiora.
    Tra 10 anni sarà troppo tardi!
    Le carceri sono strapiene ed il 50% sono tutti di loro.

  2. A me tocca “x lavorare” Fate lunghe code sciropparmi 100 km. tra andata e ritorno sostenere una spesa tra benzina 250 € e autostrada 70 € al mese x guadagnare 1300 in busta. Se di fretta vado 10 km. orari in più mi arriva multa e punti in meno.
    Li invece fanno quello che vogliono TUTTOil giorno creando problemi. Chi glieli dà i soldi??

  3. La polizia accorre in forse
    In forse, essa accorse
    la calma degli agenti
    richiesta di aiuto dagli abitanti

  4. Evidentemente stanno talmente bene che hanno soldi per ubriacarsi e frequentare una “sala gioco”, qualcuno qualche domanda se la pone da dove provengono i soldi?. La situazione è insostenibile da tempo per il quartiere, sarebbe ora di chiudere definitivamente certe attività.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Potrebbe interessarti:

Videolab
Turismo