Condividi su facebook
Facebook
Condividi su twitter
Twitter
Attualità, Cronaca

Piazza Cavour, la protesta contro “la dittatura sanitaria” non è autorizzata. Partecipanti identificati, gli organizzatori rischiano la denuncia

17.50 – Aggiornamento

La manifestazione non è stata autorizzata, in piazza Cavour sono presenti agenti della questura che stanno procedendo con immagini e filmati per identificare i presenti, E, a questo punto, gli organizzatori rischiano concretamente la denuncia. Si stima i manifestanti siano tra i 500 e i 600.

Il raduno a un certo punto ha organizzato un corteo – sempre non autorizzato – verso piazza Duomo.

17.38

In numerose città d’Italia, ieri e oggi, sono state organizzate manifestazioni contro quella che viene definita la “dittatura sanitaria”.

Oggi a Como numerosissimi manifestanti si sono radunati in piazza Cavour alle 17.30.

Tra i temi evidenziati dai presenti la contrarietà al vaccino e, di conseguenza, al green pass.

4 Commenti

  1. È indiscutibile la libertà di non vaccinarsi. Quello che è discutibile è l’inopportunità di chi non vuole vaccinarsi. Dai dati sulla quarta ondata di Covid forniti dal Ministero della Salute francese (quello italiano non ha ancora fornito questi dati) il 96% dei ricoverati presso le strutture sanitarie e il 100% dei ricoverati in terapia intensiva, non è vaccinato. Quindi per quale motivo dobbiamo rischiare di avere gli ospedali intasati per salvare chi di fatto nega la pericolosità della malattia? Per quale motivo queste persone che non vogliono vaccinarsi, non dichiarano fin da ora di rifiutare qualsiasi cura ospedaliera in caso si ammalassero di COVID? No vax, no cure….perchè no?

  2. Pandemia: ciò che interessa tutte le persone”, “pubblico”

    La libertà molto individualistica invocata paradossalmente in gruppi smascherati di assembrati non è una vera libertà se limiti la libertà altrui, soprattutto dei più fragili in società.
    Shame on you.

  3. Non gli auguro di andare loro o loro parenti in TI….ma può succedere e vorrei vedere se mostrassero altrettanta veemenza al grido di libertà ehehe…
    I paragoni poi con il nazismo come se per ebrei ed omosessuali fosse bastato un vaccino per non subire il subito é davvero indici di vergognosa ignoranza!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Potrebbe interessarti:

Videolab
Turismo