Condividi su facebook
Facebook
Condividi su twitter
Twitter
Cronaca

In regime di Tso: scappa dall’ospedale, si chiude in casa e appicca un incendio. Salvato dalla Polizia Locale

Intorno alle 15,30 di oggi una pattuglia della Polizia locale è intervenuta in via Santa Marta per verificare la presenza di una persona sottoposta a Trattamento Sanitario Obbligatorio e scappata dall’ospedale di Cantù.

L’uomo, un italiano di 45 anni, si trovava in casa, in un appartamento al secondo piano, e vedendo la polizia si è barricato dentro.

Sono stati chiamati i rinforzi, gli agenti hanno sfondato la porta e trovato la casa piena di fumo mentre stava divampando un incendio. Hanno trovato e portato in salvo l’uomo, all’esterno, dove nel frattempo sono arrivati i soccorsi sanitari e i vigili del fuoco.

L’uomo è stato intubato e trasportato all’ospedale Sant’Anna. Un ufficiale della Polizia locale è rimasto intossicato ed è stato portato all’ospedale Valduce in condizioni non gravi.

GALLERY-SFOGLIA

“Ringrazio sinceramente gli operatori della Polizia locale, i vigili del fuoco e i soccorritori – commenta l’assessore alla Polizia locale Elena Negretti – che oggi con il loro intervento hanno fatto il possibile per salvare la vita a un uomo, anche rischiando la propria incolumità. Lo spirito di servizio che hanno dimostrato ancora una volta nel proprio lavoro deve essere di esempio a tutti noi».

TAG ARTICOLO:

3 Commenti

  1. LA SIGNORA NEGRETTI RINGRAZIA GLI AGENTI MA GLI TOGLIE I PARCHEGGI, BEL MODO DI RINGRAZIARE! MASSIMA COERENZA, COMPLIMENTI.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Potrebbe interessarti: