Condividi su facebook
Facebook
Condividi su twitter
Twitter
Politica

Salvini: “Don Alberto Vigorelli mi odia. Ma se si scusa e devolve mille euro per i disabili, amici come prima”

Poche ore all’inizio del processo che vede il leader della Lega contro l’oltraottentenne sacerdote missionario don Alberto Vigorelli il quale nel novembre 2016, durante un’omelia a Mariano Comense, disse l’ormai celebre frase: “O siete cristiani o di Salvini”.

“O cristiani o di Salvini”. Il leader leghista querelò il sacerdote comasco: processo e presidio

Salvini querelò don Vigorelli, oggi – alla vigilia del processo che inizierà domani a Como – è tornato sulla questione.

“Disse durante la Messa che un cristiano non può essere della Lega, non ho parole – ha ribadito Salvini, che non ha mai ritirato la querela – Se questo prete, che mi odia, chiederà scusa e devolverà 1.000 euro ad una Onlus che si occupa di disabili, pace fatta e amici come prima”.

In attesa di capire se il sacerdote accetterà questa “offerta”, domani mattina davanti a Palazzo di Giustizia è previsto un presidio di solidarietà per don Alberto Vigorelli.

4 Commenti

  1. Il sacerdote non doveva politicizzare l’omelia. Secondo me puoi essere cristiano e leghista, oppure di altra fede politica. Ma dal pulpito penso non debbano partire indicazioni, a meno di essere davanti ad un regime totalitario e, nel 2016 Salvini non era né al governo né al 33% che gli danno i sondaggi.
    Ammiro comunque l’opera che ha compiuto come missionario

    1. I Sacerdoti non devono politicizzare le omelie?!? Lo hanno fatto dal 1948 da quando fecero campagna elettorale per la DC contro i comunisti e i socialisti.
      Chissà perché non dovrebbero farlo ora?!?!? Mah…
      D’altro canto i politici non dovrebbero brandire simboli religiosi per millantare un appoggio “divino” che esiste solo nella loro fantasia.
      È giusto che si inizi a spiegare la differenza tra uomini di fede e “millantatori che dicono di parlare alla Madonna” tra persone competenti e “cialtroni”, tra politici e “imbonitori televisivi”….
      Se si spiega per le strade, nei luoghi di lavoro, a scuola, sui giornali o in Chiesa poco importa. Basta che non ci si stanchi di spiegarlo….

    2. Matteo 25:35-40
      “35 Perché io ho avuto fame e mi avete dato da mangiare, ho avuto sete e mi avete dato da bere; ero forestiero e mi avete ospitato, 36 nudo e mi avete vestito, malato e mi avete visitato, carcerato e siete venuti a trovarmi. 37 Allora i giusti gli risponderanno: Signore, quando mai ti abbiamo veduto affamato e ti abbiamo dato da mangiare, assetato e ti abbiamo dato da bere? 38 Quando ti abbiamo visto forestiero e ti abbiamo ospitato, o nudo e ti abbiamo vestito? 39 E quando ti abbiamo visto ammalato o in carcere e siamo venuti a visitarti? 40 Rispondendo, il re dirà loro: In verità vi dico: ogni volta che avete fatto queste cose a uno solo di questi miei fratelli più piccoli, l’avete fatto a me.”
      Non nota una qualche difformità tra il messaggio evangelico e quello leghista?
      Neanche una piccola piccola?

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Potrebbe interessarti: