Condividi su facebook
Facebook
Condividi su twitter
Twitter
Politica

Vaccini, hub di Mariano inaugurato e poi chiuso. Orsenigo (Pd): “Il disastro di chi governa la Lombardia”

Il clamoroso ritardo sull’apertura dell’hub vaccinale di Mariano Comense, nonostante la pomposa inaugurazione di pochi giorni fa, innesca i botta e risposta della politica.

Ieri era stato il sottosegretario regionale Fabrizio Turba (Lega) a scaricare le colpa addirittura su altre regioni, segnatamente su quelle amministrate da Pd e M5S, per la mancanza dei vaccini.

Turba e la beffa del centro (senza) vaccini a Mariano Comense: “Pronto ma chiuso. Colpa delle regioni Pd e Cinque Stelle”

Oggi, dai banchi dell’opposizione al Pirellone, replica il consigliere Pd Angelo Orsenigo.

“Tentare di spiegare il ritardo nell’attivazione dell’hub di Mariano Comense con la solita scusa della mancanza di dosi è solo l’ennesimo tentativo di chi, al governo di Regione Lombardia, non vuole assumersi le responsabilità della disastrosa gestione dei centri vaccinali in provincia di Como”.

“L’hub di Villa Erba chiuderà quest’estate, Menaggio e il polo di Centro Val d’Intelvi funzionano a singhiozzo e a Lariofiere è prossima la ripresa degli eventi. Insomma, davanti a tutta questa incertezza i cittadini vorrebbero sapere cosa ne sarà del futuro della campagna vaccinale ma dalla Regione sentiamo il solito, scoraggiante motivetto è colpa degli altri“, continua Orsenigo.

“Regione Lombardia, per bocca di esponenti lariani, tenta poi di spiegare i ritardi su Como incolpando altre regioni italiane rette da amministrazioni di diverso colore politico – conclude il consigliere regionale Pd – Le regioni che stanno facendo peggio nel rapporto dosi somministrate-dosi ricevute sono però Sardegna (79,1%), Calabria (85,5%), Friuli Venezia Giulia (85,7%) e Sicilia (86,8%): tutte amministrate da giunte di centrodestra. Ancora una volta, pur di eludere le questioni importanti nella gestione della campagna vaccinale, Regione Lombardia decide di liquidare la situazione con il solito trito e maldestro scaricabarile”, conclude il consigliere comasco”.

2 Commenti

  1. Non ditelo al sottosegretario di peso (alias Turba, mister 9 mila euro) e a presidente del consiglio regionale (alias Fermi, che si incazzi se qualcuno si permette di dire che fa passarella per tagliare il tricolore). Per loro la colpa è delle Regioni guidate dal Pd. Un astruso teorema che confema la pochezza della coppia.

  2. A dire il vero il punto vaccinale all’ospedale di Menaggio è stato chiuso subito dopo avere vaccinato le persone fino a 70 anni.La beffa è che per prenotare la seduta vaccinale
    ai sessantenni e cinquantenni vengono proposti Lecco,Morbegno e Vimercate.Mi domando se chi ha progettato queste destinazioni è informato che sono tutti luoghi assai lontani dal centro lago di Como.Tra l’altro siamo finalmente all’inizio della stagione estiva e con gli alberghi aperti sarebbe il caso di ripristinare il punto vaccinale dell’ospedale di Menaggio che per il breve periodo di apertura ha funzionato benissimo.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Potrebbe interessarti:

Videolab
Turismo