Condividi su facebook
Facebook
Condividi su twitter
Twitter
Turismo

Traveller, la “bibbia” del turismo mondiale e il maxi omaggio alle meraviglie del Lago di Como (anche meno note)

Un gigantesco spot ai borghi e agli hotel più chic del Lago di Como è apparso online per una delle testate più celebri dedicate al turismo di lusso, “Traveller” edito da Condé Nast. Si tratta dell’edizione Uk della rivista, letta comunque in tutto il mondo.

Il titolo del servizio “The prettiest towns in Lake Como”, che si può tradurre con le cittadine più belle/graziose del Lago di Como, è uno sguardo a tutto tondo su alcune delle località più celebri a livello mondiale ma riserva anche qualche “carezza” a località forse meno note sul piano globale. E dunque, inevitabile l’accenno alla Perla del Lario, ossia Bellagio, descritta come il luogo dove non si può in assoluto mancare se si viene a scoprire le fascinose bellezze del lago.

Altro luogo simbolo, inevitabilmente celebrato, è ovviamente Varenna – versante lecchese – con la magnifica Villa Monastero. Poi ecco una citazione leggermente diversa, ossia quella di Pognana Lario, che ospita Villa Lario di cui vengono celebrati – tra le altre cose – il giardino perfettamente tenuto e la grande piscina.

Descritta in maniera entusiastica la sponda ovest del Lago, con citazione particolarmente “affettuosa” per la bellezza di Lenno. Compare anche Azzano, frazione di Tremezzina, nell’ambito dell’invito alla visita del Sacro Monte di Ossuccio. Poteva dunque mancare, in questa zona, l’elogio al Grand Hotel Tremezzo, star ed emblema dell’accoglienza lariana ormai a livello planetario?

Poi, ecco comparire anche un paragrafo anche tutto per Menaggio, certamente non una novità come metà del turismo italiano e internazionale, ma altrettanto sicuramente in una fase di ulteriore rilancio e affermazione. Le citazioni per Villa Vigoni per le dolcezze della località di Loveno sono notevoli, così come le righe dedicate a un altro orgoglio comasco: Villa Balbianello, di cui vengono brevemente ripercorsi alcuni momenti che l’hanno eletta a celebrità planetaria.

Non mancano, infine e per cambiare sponda, flash sulla città di Lecco e su Bellano, e poi – altra sorpresa, per alcuni aspetti – tornando nel Comasco, ecco la chiusura con un tributo alle meraviglie della piccola Nesso. Qui l’articolo integrale.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Potrebbe interessarti:

Videolab
Turismo