Condividi su facebook
Facebook
Condividi su twitter
Twitter
Attualità

A “Le Iene”, nel delirio negazionista tra insulti e Visitors, gli insulti all’Italia del canturino Masocco

Ancora una volta l’imprenditore ex ex consigliere comunale canturino Giorgio Masocco sale alla ribalta televisiva nazionale per gli insulti all’Italia (anzi, “Itaglia”, come rivendica direttamente lui).

Peraltro, le offese sono state pronunciate a Chivasso dove nei giorni scorsi ha tenuto banco – e creato pesanti disordini – la vicenda della cosiddetta “Torteria ribelle”, la cui titolare si era più volte rifiutata di chiudere al pubblico quando ancora era vietato e, anzi, accoglieva clienti senza alcuna misura di prevenzione anti Covid, chiamava a raccolta i complottisti in piazza, oltre a inveire contro la (inesistente) dittatura sanitaria condita da varie teorie no vax e negazionismi assortiti.

Come se gli oltri 120mila morti per Covid non esistessero.

La Procura ha poi sequestrato il locale, restano invece incancellabili le teorie incredibili – con tanto di citazioni sparse sull’influsso di Visitors e satanisti (sic) – e inaccettabili sulla pandemia che tanti lutti ha seminato e tutt’ora semina nel mondo.

Insomma, una sorta di zenit del trash, dove Masocco non si è fatto mancare qualche secondo da “guest star” in negativo, il tutto ripreso dalle telecamere della trasmissione “Le Iene” di Italia 1.

QUI LA PUNTATA INTEGRALE DI “LE IENE”

L’imprenditore canturino, come detto presente per sostenere la protesta, sotto la bandiera del movimento “Grande Nord” non si è dunque fatto mancare un “Itaglia m…”, mentre attorno fiorivano deliranti e infondate “controteorie” sulla pandemia. Naturalmente, tra parolacce, spintoni, insulti (anche alle forze dell’ordine) e persino bisogni fatti nelle aiuole.

Nemmeno la testimonianza di un uomo che spiegava di aver perso due amici di 60 e 61 anni, sani e in forze, per Covid, ha fatto cambaire idea ai negazionisti-complottisti.

Covid, l’incubo di Roberto Tenace: “Quelle notti in ospedale, la paura, le lacrime, i postumi. Oggi la mia vita è stravolta”

Un commento

  1. Cosa dire.. già il dare risonanza a questi poveri avvinazzati è un errore. Che questo soggetto sia poi stato eletto in un consiglio comunale, pone molte domande…..

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Potrebbe interessarti:

Videolab
Turismo