Condividi su facebook
Facebook
Condividi su twitter
Twitter
Attualità

Addio a Salvatore Maisto, figura simbolo della Uil. “Una vita per gli altri, un dolore enorme”

“Se ne va un uomo onesto, appassionato, un punto di riferimento insostituibile”. Ha la voce rotta dal pianto il segretario generale della Uil di Como e Lecco, Salvatore Monteduro, per commentare il drammatico lutto che ha colpito il sindacato. Nella notte, a causa di un arresto cardiaco, è morto Salvatore Maisto, 58 anni, sposato con Luce Benedetti, la più piccola dei tre figli di soli 7 anni, figura davvero storica del sindacalismo comasco e non soltanto.

Sul Lario ha ricoperto diversi incarichi, tra i quali segretario generale della Uil Fpl e della stessa Camera sindacale, mentre ora rivestiva l’incarico di segretario generale della Uil Fpl di Milano e Lombardia.
Apprezzato e conosciutissimo ben oltre l’ambito sindacale, in molti negli anni – tanti trascorsi nella Polizia locale di Como – hanno potuto apprezzare il carattere, la tenacia e la capacità di trattativa e mediazione.

Diviso per lavoro tra la casa di Senna Comasco e Milano, nella notte l’arresto cardiaco con il trasporto all’ospedale Sant’Anna dove però il quadro clinico si è aggravato fino a risultare irrecuperabile. L’ultimo gesto d’amore verso il prossimo, la donazione delle cornee.

Ancora da fissare i funerali.

“Una tragedia assurda, che in me e nelle tantissime persone che lo hanno conosciuto e stimato provoca un dolore enorme – sottolinea Salvatore Monteduro – Ha dedicato tutta la vita al sindacato, al servizio dei lavoratori e dei pensionati. Assieme abbiamo vissuto momenti di gioia e di sconforto, di entusiasmo e di difficoltà. Ora mancherà a tutti, lasciando un vuoto grandissimo”.

Un toccante ricordo di Maisto è stato fatto anche da Vincenzo Falanga, segretario generale della Uil Fpl del Lario.

8 Commenti

  1. ho saputo ora di Salvatore, sono incredula, non ci credo, non riesco a crederci, dovrei dirti ciao, dovrei dirti riposa in pace, ……………non riesco, per me sei qui…………….

  2. Una grande perdita un gran dolore.
    Raggiungerai presto il tuo collega e grande amico Beniamino.
    Riposa in pace Salvatore
    Lorena Isella

  3. Ho avuto modo di incontrarlo a Milano e lo ricordo come un sindacalista serio e competente sempre educato e composto per la sua famiglia, per i suoi colleghi e per tutta la Uil una grande perdita sentite condoglianze

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Potrebbe interessarti: