Condividi su facebook
Facebook
Condividi su twitter
Twitter
Attualità

Carla, dopo l’addio commosso alla Libreria dei Ragazzi: “Lascio un sentiero fatto di vita e di cura, di profumo di carta e passione”

Nel triste elenco delle attività storiche del centro che chiudono – di recente vi abbiamo raccontato l’addio di Canetta, della Merceria Brumana e del Salumaio di via Cesare Cantù – fortunatamente il nome della Libreria dei Ragazzi non ci sarà.

Il meraviglioso scrigno di storie e bellezza di via Lambertenghi, infatti, si prepara a salutare la sua fondatrice e anima, Carla Pozzi, ma non chiuderà. Ne parlavamo stamani:

Libreria dei ragazzi, Carla ha trovato “l’erede con la scintilla” e può lasciare felice: arriva Dominioni

Più di un anno fa avevamo raccolto il suo appello per trovare un erede che portasse avanti il suo lavoro e oggi è finalmente arrivato il giorno di andare in pensione: dopo 41 anni trascorsi a scegliere i libri più belli per bambini e ragazzi e a dispensare consigli preziosi, la signora Carla si prepara ad aprire per l’ultima volta gli scuri verdi della sua libreria e da dopo Pasqua passerà il testimone a un nuovo gestore. A prendere il suo posto, un altro nome storico della città in fatto di libri, Dominioni Editore.

La Libreria dei ragazzi di Carla, per crescere liberi. “Non chiudo. Vado avanti e cerco un erede con le mie scintille”

“Una libreria che chiude è sempre una luce che si spegne e sono davvero felice che questo non accada e che la Libreria dei Ragazzi continui a vivere in nuove mani – sono le parole commosse di Carla – credo di lasciare una buona traccia, un sentiero da seguire che parla di libri ma anche di cura nella scelta, di rapporti con le case editrici e con i clienti. E un po’ credi parli anche di me. Se mi guardo intorno, qui non vedo solo libri ma anche la mia vita, c’è profumo di carta ma soprattutto di passione, qui”.

E ai suoi clienti mancherà la passione di Carla, la cura con cui sceglieva le edizioni più belle e la competenza con cui sapeva sempre consigliare il libro giusto per ogni bambino, ma anche per gli adulti: “I libri non hanno età e alcuni tra quelli che vendo sono richiesi anche dagli adulti – racconta – però i ricordi più teneri che poterò con me sono quelli dei bambini che uscivano dal mio negozio sul passeggino sfogliando il loro nuovo libro senza neanche sapere da che parte dovesse essere aperto. Con i miei consigli spero davvero di aver contribuito a creare dei piccoli lettori”.

Un commento

  1. Grazie Carla per i tuoi preziosi consigli e per avermi fatto scoprire con la tua passione il meraviglioso mondo della letteratura per l’infanzia trasmessa al mio bambino.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Potrebbe interessarti:

Videolab