Condividi su facebook
Facebook
Condividi su twitter
Twitter
Attualità, Politica

Centrodestra, Landriscina in corsa da solo? Franco Brenna frena: “L’unità è necessaria”

Se il centrosinistra ha avviato le prove di coalizione per capire chi accompagnerà Barbara Minghetti nella sua ormai dichiarata corsa a Palazzo Cernezzi, sul fronte opposto regna ancora massima incertezza. Fratelli d’Italia ha lanciato il nome del segretario provinciale Stefano Molinari mentre Forza Italia tace. Su tutto aleggia il vero grande interrogativo: Mario Landriscina cosa deciderà di fare? Si ripresenterà? Lo farà dopo aver portato a termine un’operazione di ricucitura all’interno della traballante coalizione di centrodestra – evenienza alquanto improbabile – oppure come fatto intuire di recente rischierà di andare allo scontro elettorale da solo? Accompagnato dalla sua lista civica e da parti della società a lui vicine?

Sono dunque molti gli interrogativi politici di questo fine 2021. Dubbi che non sono stati fugati neanche dalla recente visita di Matteo Salvini a Erba per spingere su una ricandidatura del sindaco Veronica Airoldi, forse attirata dal salto in Regione Lombardia nel 2023  (qui il resconoto) . In quell’occasione il leader della Lega aveva ribadito come fosse necessario avere un centrodestra unito e come un sindaco a Como – con ovvio riferimento a Landriscina – ci fosse e stesse lavorando. Parole che però non hanno in alcun modo chiarito la situazione. Allora ritornando al via, la domanda è: cosa farà la lista civica di Landriscina? Sarà pronta a seguire ancora l’attuale primo cittadino anche se corresse da solo?

Lo abbiamo chiesto al capogruppo della lista “Insieme per Landriscina”, Franco Brenna. “Noi ci siamo e sosterremo Mario fino alla fine del mandato”, spiega Brenna. Corretta lealtà politica, oltre a un’amicizia di fondo tra i due, che però sorvola il vero nodo, ovvero se tale sostengo ci sarà anche dopo, laddove la coalizione non si ricompattasse.

“Certamente sarà decisivo ricostruire una unità. Se si creerà nuovamente una squadra forte con i diversi soggetti saremo nelle condizioni di poter proseguire – spiega Brenna – Ovviamente anche Mario dovrebbe dimostrarsi disponibile a procedere con i vecchi compagni di viaggio”. Un ragionamento che però, allo stato attuale, sembra contrastare con la situazione in casa centrodestra con Fratelli d’Italia a sostegno di Stefano Molinari e Forza Italia che in passato e con toni molto duri, aveva già dichiarato come non fosse possibile un Landriscina bis.

Ora è vero in politica tutto può succedere ma le premesse non sembrano buone. In aggiunta iniziano anche a circolare voci – in arrivo sempre dai bene informati e poi verificate – che darebbero ormai strisciante una certa stanchezza di alcuni, per usare un eufemismo,a ll’interno proprio della lista “Insieme per Landriscina”.

Una situazione di apparente stallo che potrebbe dunque far presagire un “liberi tutti” a fine mandato, come peraltro ventilato anche dallo stesso Landriscina nel caso di rottura totale con almeno una parte degli attuali alleati-sostenitori (Fdi e Forza Italia)? “Andare alle elezioni disuniti non è, a mio avviso, consigliabile. E poi sarebbe veramente uno spreco mandare all’aria l’esperienza maturata in questi anni e i lavori avviati. Ribadisco è necessario creare unità. Come sarà utile anche analizzare l’esistenza di eventuali altre liste civiche”.

Parole chiare nel loro pronunciamento ma che sembrerebbero sottintendere anche un messaggio altrettanto chiaro: tornare uniti oppure l’avventura potrebbe concludersi. Una considerazione forse giornalisticamente errata che però emerge proprio dopo aver sondato il terreno. E allora i dubbi, seppur ben confezionati, di Franco Brenna e la risposta diplomatica fornita anche da un’altra esponente della lista Insieme per Landriscina, Elena Maspero, più che tranquillizzare i soggetti coinvolti fanno aumentano le perplessità. “Mi attengo a quanto dichiarato da Brenna. Nessun commento ulteriore”, queste le parole della Maspero.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Potrebbe interessarti:

Videolab
Turismo