Condividi su facebook
Facebook
Condividi su twitter
Twitter
Attualità

Como e Lombardia, scuole superiori aperte da lunedì 18. Ma resta l’incognita zona rossa

Dal lunedì 18 settembre gli studenti lombardi potranno tornare a scuola con didattica in presenza al 50%.

Ieri la decisione del Tar che ha sospeso l’ordinanza Fontana che teneva la Dad al 100% fino al 25 gennaio.

Oggi, come riporta il Corsera, il prefetto di Milano, Renato Saccone, d’intesa con tutti i prefetti lombardi e la direttrice dell’Ufficio Scolastico Regionale, Augusta Celada, ha inviato una lettera al presidente del Tar lombardo evidenziando come la data del 18 descriva i “tempi minimi insopprimibili” per attuare la decisione e quindi riaprire le scuole.

Serve tempo ai dirigenti scolastici e, ovviamente, alle aziende di trasporto.

Tutto valido e certo a patto che la Lombardia resti in zona arancione. Se domenica la regione diventasse rossa, le superiori sarebbero in ogni caso chiuse.

Scuole superiori lombarde, il Tar sospende l’ordinanza sulla didattica a distanza. La Regione: “Ipotesi reclamo”

TAG ARTICOLO:

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Potrebbe interessarti:

Videolab