Condividi su facebook
Facebook
Condividi su twitter
Twitter
Attualità

VIDEO Otto minuti in ginocchio per George Floyd: l’abbraccio dei giovani comaschi. “Solidarietà ai senzatetto che hanno manifestato in Comune”

Oltre cento giovani comaschi si sono radunati oggi in piazza Verdi a Como, come sta accadendo in molte città del mondo, per ricordare la morte di George Floyd, afroamericano ucciso da un poliziotto a Minneapolis.

Un grande flash mob: 8 minuti in ginocchio per ricordare ogni secondo del tempo passato dall’uomo a terra con la gamba dell’agente sul collo.

Un’agonia infinita, cui è seguita una straziante morte per soffocamento.

 

A organizzare l’evento che nasce sotto l’hashtag #blacklivesmatter sono l’Unione degli Studenti di Como e la rete Como Senza Frontiere.

“Chi si sente antifascista non può restare a guardare – hanno spiegato – Gli studenti e le studentesse prendono posizione anche a Como: il 6 giugno, rispettando il distanziamento fisico, saremo davanti all’ambasciata e ai consolati americani, davanti ai comuni delle nostre città, in rete con un’ondata di attivazione e fotopetizioni in sostegno alla richiesta di verità e giustizia sull’assassinio di #georgefloyd e tutte le vittime afroamericane del suprematismo bianco”.

I promotori hanno anche voluto parlare della manifestazione dei senzatetto di ieri, davanti al Comune di Como (qui). “Siamo qui per manifestare solidarietà anche ai braccianti di colore e ai senzatetto che ieri hanno manifestato davanti al Comune”, hanno detto.

VIDEO I senzatetto davanti al Comune: “Non sappiamo dove dormire, sindaco dove sei?”. Poi arriva Negretti: “Non finirete in strada”

Qui il video:

 

GALLERY SFOGLIA

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Potrebbe interessarti: