RADIO COMOZERO

Ascolta la radio
con un click!

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Attualità

Conoscere per non aver paura. Dal Gallio Moira spiega ai bimbi “il virus con la corona del re”

Tra mascherine, scuole chiuse, attività sportive sospese e adulti che non parlano d’altro, come stanno vivendo i più piccoli questa emergenza Coronavirus?

Proprio dall’idea che, solo conoscendo le cose si può non averne paura e attuare i giusti comportamenti, nascono tre “racconti” che il Collegio Gallio da oggi ha messo a disposizione dei suoi alunni (e non solo), dalla Scuola dell’Infanzia alle elementari attraverso il registro elettronico e il sito.

Autrice dei tre documenti è la pedagogista Mariachiara Rossi che, grazie a un linguaggio semplice e a una grafica divertente, è riuscita nel compito tutt’altro che scontato di trasmettere informazioni serissime e corrette in modo accattivante e rassicurante.

E così ecco la scienziata Moira pronta a raccontare ai più piccoli cos’è questo misterioso “virus con la corona come quella dei re e delle regine”, da dove arriva, come si trasmette e perché è così importante stare a casa dall’asilo, lavarsi le mani e coprirsi la bocca quando si starnutisce: “perché il Coronavirus è un campione a nascondino e, molto velocemente, dentro la gocciolina di un tuo starnuto passerebbe a un tuo compagno e alle maestre…dobbiamo aspettare con pazienza che il Coronavirus decida di riposare”.

E per i bambini delle elementari? La scienziata Moira è capace di spiegare anche a loro cause, sintomi e motivo delle precauzioni che occorre prendere adattando il linguaggio alle differenti fasce di età dei ragazzi.

Un’idea semplice ma affatto scontata che dimostra come educare non sia solo fare lezione online e assegnare compiti, ma anche preoccuparsi del benessere emotivo dei propri alunni rassicurandoli spiegando correttamente cosa sta succedendo, senza allarmismi inutili ma con serietà, competenza e la giusta dose di sorrisi.

ECCO ALCUNE PAGINE: GALLERY-SFOGLIA

CORONAVIRUS TUTTI GLI AGGIORNAMENTI DA COMO, LOMBARDIA E TICINO

© RIPRODUZIONE RISERVATA
TAG ARTICOLO:

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Potrebbe interessarti:

Videolab
Turismo