Condividi su facebook
Facebook
Condividi su twitter
Twitter
Attualità

Covid – Svizzera, 300 persone in quarantena dopo una serata in discoteca. In Italia ballo libero (per ora) dal 14 luglio

Sono circa 300 le persone in quarantena dopo aver passato una serata a ballare in una discoteca di Zurigo. E’ successo il 21 giugno come riporta la stampa elvetica che riporta una nota del Dipartimento della sanità.

La decisione del maxi isolamento di tutti i clienti del locale subito dopo il test che ha dimostrato (quattro giorni dopo) come uno dei presenti fosse positivo al Covid.

Lo ha fatto sapere il Cantone Zurigo che ha peraltro sottolineato come sia la prima volta che accade qualcosa di simile. Il caso è finito sul tavolo del Medico Cantonale.

La lista dei partecipanti, obbligatoria a causa dell’epidemia, ha permesso di contattare tutti gli avventori. Per loro una quarantena di dieci giorni, obbligo valido anche per i dipendenti del locale. Le autorità svizzere invitano ancora alla massima prudenza e sottolineano come, qualora si verificasse un episodio simile, i locali notturni potrebbero essere chiusi ancora.

Per scongiurare rischi l’italia ha posticipato la riapertura di discoteche e analoghi al 14 luglio. Nel titolo evidenziamo “per ora” poiché alla luce dell’epidemia la riapertura potrebbe essere nuovamente rinviata (probabilmente con scelte diverse regione per regione):

Riaperture, c’è il decreto: sport a porte chiuse da oggi, calcetto dal 25 giugno, disco dal 14 luglio. Tutto il dettaglio e il documento completo 

CORONAVIRUS: TUTTI GLI AGGIORNAMENTI DA COMO, LOMBARDIA E TICINO

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Potrebbe interessarti: