Condividi su facebook
Facebook
Condividi su twitter
Twitter
Attualità

E due, no-vax comasca denunciata (anche) per minacce al politico: “Galparoli nazista criminale”

Due no-vax e no-pass sono stati denunciati a Varese dalla Digos con l’accusa di istigazione a delinquere, stampa clandestina e imbrattamento.

Avrebbero minacciato Piero Galparoli, ex consigliere comunale di Forza Italia, reo di aver caldeggiato in Italia azioni sul modello austriaco, vale a dire il lockdown per i non vaccinati.

“Galparoli nazista criminale” è la scritta vergata sull’asfalto davanti al Comune di Varese. A realizzarla, secondo l’accusa, una 55enne di Como e un 38enne di Buguggiate, provincia di Varese il 13 novembre. Vicino all’insulto erano stati lasciati volantini a sigla “Forza di Lotta non Violenta per Libertà e Diritti”.

A casa dei due, una coppia, sono stati sequestrati computer e smarphone da cui sono emerse iscrizioni a chat Telegram no-pass e no-vax.

Giusto oggi un’altra operazione, nazionale, su no vax e no pass ha interessato il comasco:

Associazione segreta no-vax, perquisito anche un comasco. Addestravano ‘Guerrieri’ per combattere: “Il mondo governato da intelligenze artificiali”

TAG ARTICOLO:

2 Commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Potrebbe interessarti:

Videolab
Turismo