RADIO COMOZERO

Ascolta la radio
con un click!

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Attualità

Giornata della Memoria. Como, Olgiate, Mariano e gli altri, il programma. Lettera dalle Acli: “L’antisemitismo c’è ancora”

“Voci e storie”, porta questo titolo l’evento organizzato da un basto gruppo di associazioni, Anpi in testa, per la Giornata della Memoria 2023. La celebrazione è, come da tradizione, il 27 gennaio e l’evento è in programma per sabato 28. Una lunga serie di eventi a partire dalla Biblioteca di Como e in tutto il territorio provinciale (sotto la locandina).

Qui una lettera pubblica di Marina Consonno, presidente provinciale delle Acli:

La Giornata della Memoria del 27 gennaio, per la prima volta si trova ad essere celebrata in un contesto di guerra in Europa. E’ una ricorrenza in cui viene ribadita l’unicità della Memoria della Shoah, anniversario dell’entrata dei soldati russi nel campo di sterminio di Auschwitz, il 27 gennaio del 1945, giorno che ha tolto definitivamente il velo all’orrore perpetrato nel cuore dell’Europa, lo sterminio programmato e motivato lucidamente dal regime nazista. Ma affermare l’unicità della Shoah, cioè del progetto sistematico di distruzione del popolo ebraico, non significa trascurare altri eventi genocidari che si sono verificati e tuttora si verificano nel mondo. Significa cercare di comprendere perché, nel cuore stesso della civile Europa cristiana, sia stato possibile concepire e mettere in atto un simile orrore, non solo per la perversa ideologia abbracciata dai leader politici della Germania e degli stati alleati e collaborazionisti, a partire dall’Italia fascista, ma anche per l’accettazione passiva e, peggio, l’attiva partecipazione di quei popoli. Significa pensare come una tale immensa tragedia dell’umanità , per la quantità di vite sacrificate nel contesto della seconda guerra mondiale , la caduta e l’annientamento della dignità delle persone, non debba e non possa ripetersi.

E’ comunque certo che ogni guerra , compresa quella che oggi ci è così vicina, in Ucraina ,riporta immediatamente al precipizio in cui rischia di cadere ogni volta l’uomo. Ecco perché quest’anno la Giornata della Memoria deve diventare un appuntamento ancora più importante di sempre. Memoria dell’unicità del passato e insieme sguardo consapevole sul presente e sul futuro. Le Acli di Como invitano a celebrare il Giorno della Memoria innanzitutto nel ricordo di un terribile fatto storico, ma anche come una questione di oggi, occasione per un’opera attiva di sensibilizzazione contro l’antisemitismo ancora latente in parole e pensieri e contro ogni forma di discriminazione delle persone, oltre sulla necessità di promuovere i valori della pace .
Invitano pertanto a partecipare alle iniziative promosse unitamente ad ANPI provinciale e alle altre associazioni , un impegno congiunto per la memoria, che si rinnova sul valore della responsabilità principio che guarda contemporaneamente al passato, all’oggi e al futuro.

GiornataMemoria-2023-COMO (2)
© RIPRODUZIONE RISERVATA

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Potrebbe interessarti:

Videolab
Turismo