RADIO COMOZERO

Ascolta la radio
con un click!

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Attualità, Turismo

I Ferragnez cavalcano l’onda, la sponda orientale del lago è la nuova Eldorado. Leoni: “Vedi Lezzeno, prima polli e molle. Oggi case vacanza”

Certo è la notizia del giorno: i Ferragnez hanno acquistato casa sul lago di Como e secondo informazioni ben puntellate, raccontavamo oggi, si tratta di una enorme proprietà a Pognana Lario, come anche il sindaco del paese, Claudio Corbella, ha confermato con un certo grado di sicurezza a ComoZero (qui i dettagli).

Ma l’ultima frontiera del turismo lacustre, cioè la sponda orientale, è da qualche anno che solletica progressivamente piaceri e appetiti dei viaggiatori di tutto il mondo, nonché gli investimenti grandi o piccoli di chi sa guardar lungo. Non parliamo di Bellagio, che naturalmente fa storia (antica e nobile) a sé, ma tutti i paesi oggi sono ben indicizzati su motori e portali specializzati in turismo e che vedono una crescita continua di servizi d’accoglienza. “L’esempio lampante è Lezzeno – ci spiega Luca Leoni, notissimo albergatore di Bellagio, assessore al turismo del paese, coordinatore del distretto turistico Centro Lario e presidente degli albergatori comaschi – che un tempo viveva della produzione di ferri e molle, dell’allevamento di polli e adesso è completamente trasformata d’estate e non solo è meta gettonatissima. Ma vale anche per centri come Torno, Blevio, Nesso cui seguono, in fase di crescita Faggeto e, appunto, Pognana. La sponda orientale di avvicina molto a quella occidentale che vive di turismo da oltre un secolo”.

Quando è partita questa nuova era?
Certamente con la nascita delle case vacanza che hanno attratto un diverso tipo di turismo. Il resto lo hanno fatto i residenti restaurando antiche case e casolari. Poi la rinascita è venuta da sola. Voglio dire è normale andare in Liguria e prendere casa anche lontano da centri come Santa Margherita, Portofino o Porto Venere, qui accade la stessa cosa. Non tutti vogliono il caos di Bellagio. Poi, certo, arrivano i problemi…

I trasporti, immagino.
Ovvio. Il nocciolo è che il turismo non si fa senza trasporti. La lariana ha enormi problemi di traffico, i paesi hanno pochi parcheggi. E’ necessario organizzarsi con Navigazione, Asf e servizi privati. Altrimenti tra qualche anno torneremo al passato, col passaparola è un attimo che la lamentela porti a evitare una meta.

Tornando alla nuova onda della sponda orientale, non solo case vacanza ma, anzi, grossi investimenti.
Eccome ci sono strutture importantissime come il Sereno, il Mandarin, il Filario. Alberghi di altissimo livello usciti dai canoni classici. E ne stanno aprendo altri. Insomma, c’è movimento. Intanto speriamo che Ferragni e Fedezi arrivino anche a Bellagio. Li aspettiamo. E comunque Pognana si prepari, quel che tocca Chiara Ferragni diventa oro” (Ne abbiamo parlato anche col sindaco Corbella: qui)

 

 

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Potrebbe interessarti:

Videolab
Turismo