Condividi su facebook
Facebook
Condividi su twitter
Twitter
Attualità

Grand Hotel Tremezzo, lusso e rivoluzione. Silvio Vettorello: “Trenta camere, smart working, fino a un mese di affitto”

Sul Lago di Como iniziano a riattivarsi anche le strutture ricettive, con grande gioia ed entusiasmo del personale.

Tra i primi ad annunciare la data di riapertura, il Grand Hotel Tremezzo: la lussuosa struttura della Tremezzina riaprirà le porte ai turisti dal 26 giugno.

“Adesso ci stiamo mettendo in linea per ripartire al meglio, con tutte le misure necessarie e la manutenzione che avevamo dovuto interrompere a causa del lockdown – spiega Silvio Vettorello, direttore del Grand Hotel Tremezzo – Per questo abbiamo deciso di aspettare ancora un mese, è il tempo giusto per organizzarci”.

Grande entusiasmo per una riapertura tanto attesa, che finalmente potrà avvenire nelle migliori condizioni e con tutte le misure di sicurezza necessarie. Senza lasciare da parte, però, la qualità dei servizi offerti alla clientela.

“Per noi è fondamentale riaprire, anche se all’inizio avremo meno camere a disposizione – continua il general manager – su un totale di 90 stanze, ne apriremo 30 al fine di tutelare i nostri clienti. Dopo il check-out, infatti, la camera non potrà essere utilizzata per 48 ore e questo ci permetterà di sanificarla. Anche il personale all’inizio sarà un po’ ridotto, ma vedremo come si evolverà la situazione”.

Tante le novità pensate dallo staff del grand hotel, che daranno agli ospiti la possibilità di godersi maggiormente gli spazi di tutta la struttura: dalla terrazza al T bar, dal T beach a un Lido rinnovato, fino all’esclusiva T Spa.

“Accogliendo un numero inferiore di ospiti, possiamo garantire maggiori spazi e quindi un’offerta ancora più esclusiva – così Silvio Vettorello – I proprietari hanno sempre voluto dare un’aria familiare all’hotel, nel 2020 potremo replicare questa accoglienza al meglio”.

“Abbiamo, poi, tante novità studiate durante il periodo di lockdown. La possibilità di fare smart working al Grand Hotel, grazie a una stanza adibita a ufficio vicino alla camera stessa e a un servizio di babysitting. Inoltre, per chi non ha una seconda casa sul lago, ci siamo ispirati al film “A month by the lake” e metteremo a disposizione le camere in affitto anche per un mese intero, così l’ospite avrà la propria stanza personale e potrà decidere quando soggiornarci nel corso del mese. Per il primo anno, poi, offriamo la membership per il nostro T Beach che quindi sarà aperto anche ai clienti esterni, con abbonamenti mensili o stagionali”.

Parola d’ordine per questa riapertura è, quindi, qualità ma senza dimenticare la sicurezza. Per un turista raffinato e che ha voglia di tornare a viaggiare. “Siamo davvero felici di questa riapertura e pronti a coccolare tutti i nostri clienti – conclude il direttore Vettorello – Penso che anche gli ospiti saranno felici di esserlo, con tutte le novità che offriamo loro e maggiori spazi. Speriamo sia l’occasione perfetta anche per coloro che non sono mai stati sul lago, la nostra felicità è contagiosa”.

CORONAVIRUS: TUTTI GLI AGGIORNAMENTI DA COMO, LOMBARDIA E TICINO

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Potrebbe interessarti: