Condividi su facebook
Facebook
Condividi su twitter
Twitter
Attualità

“Senza tetto né diritti. In piazza Cavour con una coperta sulle spalle”. Manifestazione di Como Accoglie

Non si placano le polemiche per la questione dei senzatetto, in particolare per le circa 70 persone che con la chiusura del dormitorio di via Sirtori si ritrovano dall’8 giugno scorso a dormire per strada o in giacigli comunque occasionali e spesso di fortuna.

VIDEO I senzatetto davanti al Comune: “Non sappiamo dove dormire, sindaco dove sei?”. Poi arriva Negretti: “Non finirete in strada”

 

Dopo la manifestazione in Comune a Como della scorsa settimana, anche questo fine settimana in città è prevista una nuova iniziativa.

Ad annunciarla e organizzarla è l’associazione Como Accoglie, con la partecipazione del gruppo comasco delle “Sardine”. Appuntamento sabato 13 giugno alle ore 15.30 in piazza Cavour, con una coperta sulle spalle come simbolo.

Di seguito, le motivazioni integrali della manifestazione.

Chiudere i luoghi di accoglienza: è questo il ritorno alla normalità?

Costringere le persone a dormire in strada: sono queste le cautele sanitarie?

Obbligare chi non ha una casa a bivaccare sotto i portici: è questo il pubblico decoro?

Settanta persone senzatetto, da lunedì 8 giugno, si sono ritrovate di nuovo nelle strade di Como dopo la chiusura della struttura di via Sirtori che aveva offerto loro un riparo negli ultimi mesi.

Donne e uomini, italiani e stranieri, sono ora senza un tetto sopra la testa, in condizioni non dignitose, senza neppure i più elementari servizi a disposizione.

Possiamo immaginare le loro sofferenze, il senso di frustrazione, la disperazione. Possiamo anche comprendere che in tale situazione non è possibile garantire le condizioni igienico-sanitarie richieste a tutti nei diversi ambiti della vita sociale a fronte dell’emergenza determinata dall’epidemia covid-19.

Da anni le associazioni di volontariato e del terzo settore e la cittadinanza attiva hanno portato all’attenzione i problemi legati alle forme di grave marginalità, hanno offerto aiuto con spirito collaborativo e hanno indicato soluzione percorribili.

Le istituzioni – cui spetta il compito di rimuovere gli ostacoli al «pieno sviluppo della persona umana», come recita l’articolo 3 della Costituzione italiana, e l’obbligo di riconoscere la pari dignità sociale di tutti e tutte – non hanno saputo in tutto questo tempo far altro – nel migliore dei casi – che escogitare soluzioni parziali e limitate, e – negli altri – frapporre ostacoli all’affermazione dei diritti delle persone.

Como accoglie, insieme a tante altre realtà e reti della città e del territorio, chiede a tutte le persone, cittadini e cittadine, di rinnovare con forza queste giuste richieste, poiché non sono stati fatti passi avanti, anzi oggi la situazione è ancora più critica, assolutamente indegna della storia e dell’umanità della nostra città che, al di là delle diverse sensibilità e opinioni politiche, condivide valori umani profondi e il senso di appartenenza alla città e l’attenzione alla qualità della vita di chi la abita.

Per ribadire queste richieste chiediamo di partecipare a una manifestazione che avrà luogo sabato 13 giugno alle ore 15.30 in piazza Cavour a Como. Una coperta sulle spalle sarà il simbolo della nostra solidarietà alle persone senza tetto e della nostra cura per il futuro della città.

La manifestazione si svolgerà nel rispetto delle normative di salute pubblica, in forma statica e con le necessarie distanze di sicurezza e mascherine.

5 Commenti

  1. L’Amministrazione di centro destra, di fatto guidata dalla Lega, non riesce a risolvere il problema che in campagna elettorale ha dettato tutti i loro slogan.
    L’incapacità crea frustrazione e per questo motivo all’intelligenza prevale l’insulto, la tracotanza e la violenza verbale da fumetto. Per intendersi quella che si scrive nella nuvoletta con “Grrrr….” per evidenziare il “digrignare dei denti”…..l’unica cosa che chi non ha soluzioni può fare ora.
    Non bisogna arrabbiarsi. E’ sufficiente dire che l’attuale Amministrazione di centro destra è incapace di risolvere il problema, che non è in grado di mantenere tutto quello che si è detto durante la campagna elettorale del 2017 e che forse “Como Accoglie” non fa altro che cercare di proporre soluzioni alternative ai “digrignar dei denti”. 😊

    1. Da “Alberto” un’argomentazione di grande spessore, ricca di contenuti ed animata da una propositività di ampio respiro, illuminata da una capacità dialettica non comune. Hegel ne sarebbe rimasto impressionato.
      Evidentemente Darwin aveva torto

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Potrebbe interessarti:

Videolab
Turismo