Condividi su facebook
Facebook
Condividi su twitter
Twitter
Attualità

Maturità, Azzolina conferma: “Durerà al massimo un’ora, videoconferenze solo per necessità”. Ecco come sarà l’esame

Lo ha confermato oggi, durante il question-time.

La ministra dell’istruzione Azzolina garantisce che il colloquio di maturità durerà al massimo un’ora e annuncia, a breve, l’ordinanza che regolerà il test per chi ha terminato il ciclo di studi superiore.

“L’esame – aggiunge confermando le anticipazione – sarà condotto da una commissione di membri interni e un presidente esterno, in questo modo gli studenti saranno valutati da chi li conosce. La prova sarà articolata in base al percorso formativo svolto effettivamente”.

La ministra ha spiegato la struttura del tesr: discussione di un elaborato prodotto sulle materie di indirizzo, discussione di un testo approfondito nelle ore di italiano del quinto anno, lo studente poi analizzerà materiali scelti dai docenti. Infine gli studenti parleranno dei percorsi svolti per le competenze trasversali e l’orientamento.

A conclusione confronto sul percorso “Cittadinanza e Costituzione”.

La prova varrà fino a 40 punti e i crediti complessivi saranno calcolati su un massimo di 60. Punteggio minimo 60 su 100 per passare. “Nel caso in cui l’epidemia e le disposizioni normative lo richiedssero – ha chiuso Azzolina – le prove avverranno in videoconferenza o in altre modalità telematiche”.

CORONAVIRUS: TUTTI GLI AGGIORNAMENTI DA COMO, LOMBARDIA E TICINO

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Potrebbe interessarti:

Videolab
Turismo