RADIO COMOZERO

Ascolta la radio
con un click!

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Attualità

Eletti gli 8 membri della Commissione speciale sulla terza linea del forno Acsm Agam: i nomi

La commissione speciale per approfondire il progetto della terza linea per l’incenerimento dei fanghi nel termovalorizzatore di Acsm Agam, è ufficialmente stata costituita. Ieri durante il consiglio comunale, sono stati votati i componenti dell’assemblea. La maggioranza ha puntato in maniera compatta – assegnando16 voti su 16 – su Enrico Cenetiempo (Forza Italia), Gianpiero Ajani a Andrea Valeri (Lega), Elena Maspero (Insieme per Landriscina)  e Mario Gorla (Fratelli d’Italia).

In minoranza si siedono  Fabio Aleotti (M5S), Guido Rovi (Civitas)  e Pierangela Torresani  (Misto).

L’indicazione del presidente della commissione verrà fatta, a votazione segreta, nella prima riunione della commissione che è stata calendarizzata per il prossimo giovedì.

Il lavoro della commissione, nata sulla spinta di una mozione presentata da Fabio Aleotti e votata all’unanimità da tutto il consiglio (qui i dettagli) dovrà concentrarsi sull’analisi di tutti gli aspetti del progetto per capirne le caratteristiche ed esprimere una valutazione.

La Commissione speciale dovrà completare il proprio lavoro entro 90 giorni. Una prima relazione da sottoporre poi a tutti i consiglieri comunali dovrà essere pronta entro il 7 febbraio e sarà poi materia di trattazione anche nella Conferenza dei servizi già indetta da Regione Lombardia.

La Commissione potrà inoltre chiedere di convocare per audizioni il sindaco, gli assessori, i dirigenti e tecnici dell’azienda, ed eventualmente professionisti del settore.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

2 Commenti

  1. La “puzza”, e sarà tanta, non rispetta i confini. Sarebbe stato opportuno far partecipare anche i rappresentanti dei Comuni di Senna Comasco e di Casnate con Bernate. Non si comprende perché debbano subire questa scelta senza neppur poter fare un appunto. Oppure, se non si vuole condividere le valutazioni con gli Amministratori dei paesi interessati alla “puzza”, sarebbe opportuno rendere pubblici gli Atti della Commissione se non altro per far capire a tutti i cittadini quali sono i politici e i partiti che stanno dalla loro parte.

  2. Spero che chi è chiamato a decidere, prima investa qualche decina di minuti per guardare il servizio sui fanghi di depurazione andato in onda ieri sera su Report.
    Sono nati comitati spontanei ovunque. La puzza rende l’area invivibile per chilometri.
    Questo vorrebbe dire che i centri abitati che gravitano intorno all’impianto (Rebbio, Casnate, Albate, Senna), già devastati dall’asse Statale dei Giovi-Via Paoli, subiranno un’altra violenza assolutamente prevedibile. Il valore delle case crollerà a picco, la gente comincerà ad ammalarsi.
    Su questa cosa non si può scherzare. C’è in ballo la vita delle persone.

    https://www.rai.it/programmi/report/inchieste/Lodore-dei-fanghi-d5ce4a64-0f92-4fad-b78d-6708586249d4.html

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Potrebbe interessarti:

Videolab
Turismo