RADIO COMOZERO

Ascolta la radio
con un click!

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Attualità

Non solo la zona Duomo: divieto totale per gli artisti di strada anche in piazza San Fedele

Sorpresa nel nuovo Regolamento per l’occupazione del suolo pubblico di Como. Tra i punti più controversi, come noto, era già emerso il divieto totale di esibizione per gli artisti di strada in tutto il quadrilatero attorno alla Cattedrale.

E infatti, nel testo che approderà in consiglio forse già questa sera o più verosimilmente nella prossima seduta, lo stop per musicisti, mimi, funamboli e simili è previsto oltre che in piazza Duomo anche nella retrostante piazza Verdi, in via Maestri Comacini e in via Pretorio.

La vera novità, però, è che nello stesso paragrafo è inserito un altro spazio pubblico nobilissimo del centro storico, ovvero piazza San Fedele. Dunque, anche tra Basilica e portici il divieto per le esibizioni va inteso come totale, assoluto.

Confermato inoltre a 360 gradi il divieto di utilizzare casse e amplificatori (ne avevamo parlato già con questo articolo che include moltissimi altri dettagli sul nuovo Regolamento).

“Confermo la presenza anche di piazza Duomo tra le aree off limits per gli artisti di strada – dice l’assessore al Commercio, Marco Butti – L’inserimento di questo spazio nasce da molte richieste e lamentele giunte agli uffici comunali nel corso dei mesi. Ad ogni modo, ora inizierà il dibattito in consiglio comunale e come sempre sono aperto a suggerimenti e proposte su questa materia”.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

4 Commenti

  1. Ma i vigili non hanno cose più importanti da fare che multare un violinista? Quando li chiami perché qualcuno alla stazione fnm di camerlata ti parcheggia davanti e tu rimani bloccato ti rispondono che non possono intervenire perché quello non è un parcheggio pubblico….

  2. E certo Como è città turistica ma non per il turismo di massa … e quindi niente artisti di strada… che poi “le molte lamentele”… i tavolini di bar e ristoranti vanno bene ovunque, anche dopo le lamentele e anche se non si vedono più le piazze. Ma per favore!

  3. Il turismo e gli artisti viaggiano a braccetto e creano un’atmosfera unica in una città come Como. Forse mi preoccuperei di più dei vari barboni che dormono (…) In troppi angoli della città!

  4. Ma con tutti i problemi che devono risolvere i nostri politici, con una città sporca e disorganizzata in maniera assurda, con gli accattoni ad ogni angolo della strada, il problema sono i mimi…..io proporrei di fare sindaco il signor Ghezzo, che con i verbali ai rosari, mimosai e cappellai, magari ci rifà anche i giardini zona stadio.
    ??

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Potrebbe interessarti:

Videolab
Turismo