RADIO COMOZERO

Ascolta la radio
con un click!

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Attualità, Cultura e Spettacolo

Nuovo Cinema Astra, qualche rallentamento al cantiere ma tutto procede bene: “Indietro non si torna, riapriremo”

Eppur si muove. Anche se, passando da viale Giulio Cesare e vedendo le porte chiuse verrebbe da pensare il contrario, i lavori di sistemazione del vecchio (nuovo) cinema Astra proseguono dietro le quinte ma senza sosta, nonostante qualche piccolo rallentamento.

“Come già avevamo raccontato, durante l’estate abbiamo provveduto a smantellare le poltrone e a rimuovere la moquette per poter dare inizio al cantiere che prevede una decina di interventi diversi dal nuovo impianto elettrico, all’aerazione, alle uscite di sicurezza e molto altro – racconta Michele Luppi, giornalista de Il Settimanale e referente della neonata cooperativa Astra 2000 che si occuperà della gestione del nuovo cinema – purtroppo l’aggiornamento dei preventivi, che risalivano a quando abbiamo partecipato ai bandi per ottenere i finanziamenti, ha subito un rallentamento perché le imprese sono impegnate dai cantieri legati alle ristrutturazioni e al bonus del 110% ma ora stiamo completando anche questo passaggio e a breve contiamo di firmare i contratti con chi si occuperà dei lavori veri e propri”.

La riapertura della sala, promessa entro fine anno, resta quindi ancora un obiettivo non poi così impossibile da raggiungere anche se, come per tutti i cantieri, occorre essere prudenti: “Ci piacerebbe riuscire a mantenere la promessa di riaprire entro fine 2021 ma non dipende strettamente da noi – spiega – mettiamo in conto che potrebbe esserci qualche ritardo ma quello che possiamo dire ai comaschi è che indietro non si torna, il cinema Astra riaprirà, non siamo scappati con la cassa (ride Ndr)”.

E proprio in mancanza di una data di riapertura certa, è stata temporaneamente rinviata anche l’apertura della campagna di sottoscrizione degli abbonamenti: “Abbiamo già chiesto ai comaschi un grande sforzo economico per sostenere questo progetto e, per correttezza, non ci sembrava giusto aprire una campagna abbonamenti senza avere una data di riapertura certa – conclude Luppi – ma contiamo di poterlo fare a breve non appena partiranno i lavori veri e propri”.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Potrebbe interessarti:

Videolab
Turismo