Condividi su facebook
Facebook
Condividi su twitter
Twitter
Attualità

Operazione “Terre fantasma” sui rifiuti edili: avvisi di garanzia per due amministratori di Rovellasca

Sviluppi tutti comaschi nell’indagine per smaltimento illecito e riutilizzo dei rifiuti edili.

Nell’ambito dell’operazione denominata “Terre Fantasma” sono stati notificati avvisi di garanzia, nell’ambito di indagini coordinate dalla Procura della Repubblica di Como, per i reati di corruzione in concorso e abuso d’ufficio a due amministratori locali del comune di Rovellasca.

VIDEO Rovellasca, smaltimento illecito di rifiuti edili poi usati per opere di Pedemontana e Nord

Le indagini, infatti – riferiscono i carabinieri – “hanno fatto emergere altresì elementi a carico dell’allora vice sindaco del comune di Rovellasca, il quale, garantendo l’inerzia dell’amministrazione locale nel perseguire le attività illecite, riceveva in cambio lavori edili consistenti in opere di scavo e riempimento presso la propria abitazione privata; nonché del responsabile dell’ufficio tecnico comunale, il quale, informato delle gravi e ripetute violazioni di legge, ometteva di perseguirle. Per tali motivi, risultano indagati, presso la Procura di Como, in concorso per abuso d’ufficio, mentre il vice-sindaco anche per corruzione. Per entrambi si procederà in stato di libertà”.

TAG ARTICOLO:

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Potrebbe interessarti:

Videolab
Turismo