Condividi su facebook
Facebook
Condividi su twitter
Twitter
Attualità

Porlezza, colpaccio Camping Ranocchio: è il “migliore campeggio di charme” d’Europa. Vince su 5mila rivali

Dopo essere rientrato tra i 15 più belli del nostro Paese lo scorso anno, secondo il giornale olandese De Stentor, il Camping Ranocchio di Porlezza inaugura il 2021 con il premio di miglior “campeggio di charme” d’Europa.

Il riconoscimento è stato conferito dalla prestigiosa agenzia di assicurazioni olandese Anwb, seguendo il voto di coloro che ogni anno popolano le strutture di tutta Europa: i turisti. Ben 20mila persone da tutta Europa.

Dopo un anno difficilissimo per il settore accoglienza nell’area lariana e non solo, ecco che il premio acquista ancora più valore per i titolari del campeggio. “In questo momento difficile, ricevere questo premio ci dà anche un po’ di positività – spiega la titolare Elisa Saini – Per noi è ancora più apprezzato e psicologicamente ci conferisce quell’energia positiva necessaria per andare avanti, inoltre non ce lo aspettavamo. In questo momento siamo chiusi, ma quest’estate festeggeremo insieme ai nostri clienti il premio ricevuto”.

Il 2020, per il camping porlezzese, ha però rivelato anche qualche aspetto positivo. “Lo scorso anno, per via del Covid, abbiamo perso un paio di mesi – aggiunge – solitamente apriamo da inizio aprile a fine settembre, invece nel 2020 abbiamo potuto iniziare la stagione solo a giugno. Abbiamo perso il 60% dei turisti stranieri ma abbiamo avuto un incremento di italiani, anche da fuori Como per il fine settimana. Si è creato un bel legame con gli ospiti nuovi. Mi sembravano più rilassati e tranquilli degli altri anni, hanno trovato una serenità qui da noi”.

Il Camping Ranocchio ha prevalso su 5mila campeggi candidati inizialmente al premio, arrivando tra i nove finalisti scelti (tre per categoria) e conquistando il titolo di “miglior campeggio di charme” europeo battendo due strutture concorrenti: una francese e una tedesca.

“Il premio viene conferito in base alla valorizzazione del territorio e l’accoglienza alla reception – aggiunge Elisa – Ci sono 3 categorie, a seconda della capienza del campeggio. Quella in cui concorrevamo comprende strutture che ospitano tra le 600 e le 300 persone. Il premio solitamente viene assegnato all’Amsterdam Arena, di persona, ma quest’anno non siamo potuti andare per via del Covid e ci è stato consegnato via streaming con una cerimonia online. Una bella emozione”.

Insomma, un’altra grande gioia per i titolari della struttura porlezzese che accoglie ogni anno tantissimi ospiti provenienti proprio dall’Olanda.

“Sono soprattutto i clienti olandesi a seguire questa guida – conclude – il 90% dei nostri ospiti, sono molto amanti dei nostri laghi probabilmente perché qui trovano la pace dell’ambiente. I primi clienti arrivati nel 1963, quando la struttura venne aperta dai miei nonni, erano proprio olandesi e i nipoti vengono ancora oggi da noi. Lo scorso anno, ci hanno detto di aver molto apprezzato la nostra serietà anche per come abbiamo affrontato la pandemia”.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Potrebbe interessarti:

Videolab