Condividi su facebook
Facebook
Condividi su twitter
Twitter
Attualità

Restrizioni: bar, negozi, amici e parenti. La guida fino al 10 gennaio: cosa non si può fare

Si gioca in un arco temporale minimo il fronte delle restrizioni di inizio anno in chiave anti Covid.

Incastri, zone rosse-arancioni-gialle, scuole, ristorazioni. Molte le indicazioni da mettere in ordine. Ci proviamo (per quanto riguarda la scuola in fondo trovate l’aggiornamento che abbiamo pubblicato in mattinata):

6 Gennaio – Zona Rossa

Spostamenti

Sempre Zona rossa in tutta Italia per l’ultimo giorno di festività.

Vietato muoversi da casa se non autocertificando giustificati motivi.

Consentito sempre il rientro a casa

Consentito raggiungere il partner convivente nella casa di abitazione condivisa anche se questa si trova in un comune diverso da quello di residenza

Consentito spostarsi in due con minori under 14 o persone disabili per andare a trovare amici e familiari in regione, per raggiungere la seconda casa in regione

Consentito spostarsi dai centri con meno di 5mila abitanti in un raggio di 30 km senza però raggiungere il capoluogo

Consentita attività motoria così come lo sport in forma individuale

Coprifuoco dalle 22 alle 5

Bar e ristoranti

Aperti con asporto e consegna a domicilio fino alle 22. Vietato consumare l’asporto nelle vicinanze del locale

Commercio

Supermercati alimentari, negozi alimentari, negozi con beni di prima necessità aperti.

Aperte farmacie, parafarmacie, librerie, cartolerie, intimo, sport, giocattoli e ferramenta.

Chiusi i centri commerciali.

Chiusi parrucchieri e barbieri.

7-8 Gennaio – Zona Gialla

L’intero paese torna Zona Gialla per 48 con una differenza dal passato: è vietato lo spostamento tra regioni

Spostamenti

Ci si muove liberamente nel territorio regionale, per superarlo bisogna autocertificare fondate ragioni.

Si può lasciare la regione per rientro a domicilio o per raggiungere il partner convivente nella casa di abitazione condivisa

Coprifuoco dalle 22 alle 5

Bar e ristoranti

Aperti fino alle 18. Poi consentito asporto e domicilio fino alle 22.

Commercio

Tutti aperti fino alle 20. Ok anche centri commerciali.

Cinema, teatri, musei e palestre

Per il momento restano chiusi

9,10 Gennaio – Zona Arancione

Spostamenti

Vietato lasciare il proprio comune.

Consentito spostarsi in due con minori under 14 o persone disabili per andare a trovare amici e familiari in regione, per raggiungere la seconda casa in regione

Consentito spostarsi dai centri con meno di 5mila abitanti in un raggio di 30 km senza però raggiungere il capoluogo

Coprifuoco dalle 22 alle 5.

Bar e ristoranti

Aperti con asporto e consegna a domicilio fino alle 22. Vietato consumare l’asporto nelle vicinanze del locale

Commercio

Negozi aperti e centri commerciali chiusi

11-15 Gennaio

Il governo non ha ancora sciolto alcune riserve sulla divisione in Zone del Paese. La decisione dovrebbe arrivare venerdì, 8 gennaio, sulla base dell’andamento del contagio. Un punto però è stato inquadrato: saranno vietati gli spostamenti tra regioni a prescindere dal colore.

E nella notte il governo buttò la scuola in farsa: superiori, rientro al 50% l’11 gennaio. E caos sulle zone

 

 

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Potrebbe interessarti:

Videolab
Turismo