RADIO COMOZERO

Ascolta la radio
con un click!

Attualità

VIDEO Lago di Como, spaventosa piena del torrente Telo ad Argegno: quintali di detriti in acqua

Solo poche ore fa vi raccontavamo dell’enorme chiazza di detriti portata dal torrente Breggia nel lago, esattamente al confine tra Como e Cernobbio (qui le cronache). Ebbene stessa situazione ad Argegno dove le conseguenze del maltempo che nelle scorse ore si è abbattuto sul territorio si fanno ben sentire.

Ebbene una situazione identica si sta verificando ad Argegno dove il torrente telo in piena sta riversando nel lago e in primis nel porto enormi quantità di detriti, in particolare legname. le immagini dei due video inviati da un lettore sotto sono molto eloquenti:

[Per contributi, segnalazioni, reazioni e opinioni: redazionecomozero@gmail.com, il numero Whatsapp 348.6707422 o la pagina dei contatti]

I prossimi giorni richiederanno interventi di pulizia molto puntuali non dimenticando però che larga parte del materiale riversato nel lago nel giro di non molte ore arriverà nel primo bacino davanti alla città. Sarà super lavoro per i battelli spazzini.

© RIPRODUZIONE RISERVATA
TAG ARTICOLO:

5 Commenti

  1. Mi fa sorridere quando leggo dei commenti “imperativi” che danno la colpa secca ad un certo argomento : Boschi sporchi , cemento , cambio climatico . Il punto vero è : alla Terra di noi non frega nulla. Gira e girerà per altri miliardi di anni. Noi “viviamo meno comodi” se ci sono “imprevisti” nel quotidiano. Tutti gli argomenti citati sono veri contemporaneamente. Molte case sono state costruire a ridosso di valli e fiumi nei secoli scorsi per comodità e poca lungimiranza. I boschi non li puliamo perchè siamo in ufficio. E quando c’era la nebbia a Milano si stava da schifo, mentre oggi pare di stare alle Galapagos.ah .. e la roccia di sbriciola sotto la furia dell’acqua : è normale ! Quindi non possiamo fare altro che tamponare e pregare, senza stupirci troppo.

  2. È tre anni che ogni volta che piove succede un disastro possibile che non si è ancora capito che il problema sta a monte????? Se non si torna a pulire i boschi come si faceva una volta non cambierà nulla!!!!
    Oltretutto la legna di tronchi e alberi vecchi morti o caduti torna utile!!!!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Potrebbe interessarti:

Videolab
Turismo