Condividi su facebook
Facebook
Condividi su twitter
Twitter
Attualità

Sul New York Times la Villa Liberty di Brunate da 1,5 milioni di dollari a picco sul Lago di Como

Il New York Times – non c’è bisogno di altre preentazioni sul giornale più celebre del mondo – ha una sezione dedicata al settore Real Estate. E fin qui, nulla di particolare. Più interessante, almeno per i comaschi, che i fari si accendano su una villa da sogno a Brunate, 1.600 abitanti, a picco su Como e il suo lago. Eppure, anche in grande stile, è accaduto giusto un mese fa, il 20 luglio, con un lunghissimo articolo (ovviamente finalizzato anche all’acquisto, per i fortunati che potessero/volessero) dal titolo originale “House Hunting in Italy: A Perch Over Lake Como for $1.5 Million” che tradotto suona più o meno come “A caccia di case in Italia: un osservatorio sul Lago di Como da un milione e mezzo di dollari”.

La villa che veniva proposta (chissà se in 31 giorni l’affare si è già concluso) è un gioiello Liberty costruito nel 1908 e ristrutturato nel 2013 con rispetto filologico dell’originale. La villa – quattro stanze da letto e soprattutto il terrazzo a picco sul lago – venne costruita praticamente a ridosso della roccia, ha anche un grande parcheggio per cinque auto e un giardino perfettamente irrigato e mantenuto, con tanto di salottino sull’orizzonte, oltre ad alberi secolari che la ombreggiano.

Oltre alla minuziosa descrizione del resto dell’abitazione, l’articolo del New York Times non dimentica di segnalare la comodità della Funicolare che porta da Como a Brunate oltre alle bellezze e alle attività caratteristiche presenti a Brunate. Ma per chiunque volesse dare un occhio a questa meraviglia e alla sua descrizione sul più importante giornale del mondo, qui c’è l’articolo orginale.

TAG ARTICOLO:

6 Commenti

  1. E’ curioso che una zona cosi’ nota dove e’ stato ristrutturato un hotel a fianco della funicolare e piena di splendide ville sia cosi’ mal messa a causa della strada, dal bivio Brunate Civiglio a salire si potrebbe allargare la strada in molti punti e renderla agibile e funzionale per il passaggio di due auto che procedono in senso contrario invece si assiste a scene da terzo mondo quotidianamente, in molti punti necessiterebbe di interventi per prevenire le frane e nelle vallette abbondano i rifiuti gettati da maleducati, salendo a piedi i segni del degrado sono chiari in molti punti, ma sembra non interessare, ci vorrebbe una funivia in aggiunta alla funicolare che in questo periodo e’ impossibile a causa del traffico, i residenti fanno la coda e spesso la manutenzione fa il resto……

  2. La funicolare è la chicca..
    Per i prezzi che girano, piuttosto che un loft in centro preferisco sta villa

    1. Eh sì, che poi uno che spende un paio di milioni per acquistare una villa me lo vedo bene scendere a Como in funicolare e non in macchina…

  3. Funicolare che è ormai una via crucis sotto il sole per i turisti. Per i residenti è una scatola di sardine affumicato dal sole visto che le carrozze seminuove non hanno l’aria condizionata ma soprattutto non hanno la possibilità di aprire i finestrini. Ottimo acquisto del solito COMPETENTONI che tanto si becca comunque il suo sicuro STIPENDIONE CHE PAGA PANTALONE.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Potrebbe interessarti:

Videolab
Turismo