Condividi su facebook
Facebook
Condividi su twitter
Twitter
Cronaca

Beccato in centro il ladro di biciclette. La Questura: “Controllate se c’è la vostra e contattateci”

Ieri mattina, 26 novembre, gli agenti della questura hanno denunciato un comasco per ricettazione.

E’ successto tutto intorno alle 11 quando una pattuglia, passando per via Monti, ha notato un uomo uscire da un cancello con fare sospetto. Lo hanno fermato per controlli. E’ così emerso che l’uomo 37 anni italiano di Como aveva alle spalli diversi reati contro il patrimonio.

i sospetti si sono rafforzati quando il 37 non ha saputo giustificare la sua presenza in zona ma soprattutto il la provenienza di 4 bici appoggiate li vicino. Nell’auto dell’uomo è stato trovato un tronchese in ferro con la punta spaccata.

Alcuni residenti della zona hanno poi raccontato di aver visto il fermato chiacchierare con altri personaggi e pareva abbastanza chiaro che stesse finalizzando la cessione di biciclette. Così è stato portato in questura e denunciato.

Queste le bici trovate:

–          MTB Vertek – Gravity di colore bleu e nero;

–          MTV B’TWIN – Decathlon – Rive Side 500 di colore bleu;

–          CITY BIKE Adriatica – Export con cestino anteriore di colore marrone con blocco meccanico a combinazione ruota posteriore;

–          CITY BIKE Torpado di colore bleu con cestino anteriore e privo della batteria.

Il Questore, dunque: “Invita tutti i cittadini che hanno subito il furto di una bici la cui descrizione dovesse corrispondere a quelle sopra indicate a rivolgersi all’Ufficio Relazioni con il Pubblico della Questura, inviando una mail all’indirizzo urp.quest.co@pecps.poliziadistato.it (o telefonando al numero 031317513) allegando, copia della denuncia presentata, una descrizione del velocipede e ove possibile documenti relativi all’acquisto. Una volta avvenuto il riconoscimento e, previa autorizzazione dell’Autorità Giudiziaria, la merce rubata verrà restituita al legittimo proprietario”.

TAG ARTICOLO:

Un commento

  1. io questa mattina ho identificato la mia, grazie agi agenti della questura di Como e a voi per avermi consentito di farlo

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Potrebbe interessarti:

Videolab