Condividi su facebook
Facebook
Condividi su twitter
Twitter
Cultura e Spettacolo

GALLERY Trent’anni di balli proibiti. Dirty Dancing, domenica al Sociale di Como

In occasione del trentesimo anniversario del film, arriva al Teatro Sociale di Como domenica 18 marzo alle ore 20.30 lo spettacolo dei record: DIRTY DANCING, per la prima volta in tournée in Italia, con una speciale versione firmata dal regista Federico Bellone.
Quando nel 1987 l’autrice Eleanor Bergstein scrisse la storia di “Dirty Dancing – Balli Proibiti” non si sarebbe mai immaginata un tale successo. Il racconto di Baby e della sua storia d’amore con Johnny, il bel maestro di ballo, nata in una lontana estate degli anni ’60 nella scanzonata atmosfera del resort Kellerman, si è trasformato in un vero e proprio cult senza tempo a livello cinematografico e teatrale.

 

 

Dirty Dancing è un titolo da record: un successo planetario al cinema, un Golden Globe e un Oscar per il brano “(I’ve Had) The Time of My Life”, oltre 40 milioni di copie della colonna sonora vendute e, solo negli Stati Uniti, oltre 11 milioni di dvd e Blu-ray. A teatro, in paesi di consolidata tradizione di spettacoli musicali come Inghilterra e Germania, ha ottenuto i più alti incassi nella storia del teatro europeo.
In Italia lo spettacolo ha debuttato per la prima volta in assoluto nel 2014, al Teatro Nazionale di Milano, ed ha registrato il record d’incassi con oltre 115.000 presenze nei primi 3 mesi di rappresentazione; ben 8.000 persone hanno inoltre assistito alla speciale rappresentazione all’Arena di Verona nell’agosto del 2015. Per il pubblico la versione teatrale è oramai, come succede per il film, un classico da vedere e rivedere per vivere ogni volta tutte le emozioni e la magia di una storia senza tempo.
“Dirty Dancing, the Classic Story on Stage” ha la capacità di conquistare e coinvolgere non solo gli habitué del genere, ma di avvicinare al teatro tutta una nuova ed eterogenea parte di pubblico, impaziente di assistere “dal vivo” alla storia d’amore tra Johnny e Baby raccontata da musiche e coreografie indimenticabili, fedelmente riprese dalla versione cinematografica.

Lo speciale allestimento per i 30 anni del film è firmato dal regista Federico Bellone, con la supervisione di Eleanor Bergstein, autrice del film e dello spettacolo teatrale, nella fase di scelta del cast. Il sodalizio artistico tra Bellone e produzione internazionale di Dirty Dancing inizia nel 2014, ma è nel 2015 che Federico firma la sua prima regia di Dirty Dancing, diventata subito la versione ufficiale ed internazionale dello spettacolo e adottata per i debutti in Inghilterra (sia Londra che in tour), Germania, Spagna, Austria, Monte Carlo, Messico, Belgio, Lussemburgo e presto Francia.
Anche in questa nuova versione la colonna sonora comprenderà, oltre all’iconico brano vincitore di un Premio Oscar e di un Golden Globe – “(I’ve Had) The Time Of My Life” -, hit indimenticabili come “Hungry Eyes”, “Do You Love Me?”, “Hey! Baby” e “In the Still of the Night”.

INFO

Ultimi biglietti per lo spettacolo in vendita presso la biglietteria del Teatro e online su www.teatrosocialecomo.it. Prezzi 21€ a 38€ + prevendita.

TEATRO SOCIALE DI COMO
domenica, 18 marzo 2018 – ore 20.30

NOTE DI REGIA
“Dirty Dancing” è per il teatro un titolo molto più importante di quello che si pensi: infatti rappresenta uno dei pochi spettacoli in grado di portare davanti al sipario persone che non ci sono mai state, ed è l’unico titolo anglosassone in assoluto il cui allestimento italiano è stato esportato in tutto il mondo, compreso il celeberrimo West End di Londra. Questa versione dello spettacolo, reduce da successi in Inghilterra, Germania, Spagna, Austria, Monte Carlo, Messico, Belgio, Lussemburgo, e presto Francia, è fedele e rispettosa della pellicola del 1986 da cui ha origine.
Il testo e i personaggi rispecchiano quindi il film cult, e sono stati inoltre sviluppati e approfonditi maggiormente per servire al meglio la forma di rappresentazione appunto del teatro, che non vive ovviamente su espedienti quali ad esempio il primo piano, specifici invece del cinema. Le coreografie hanno una connotazione sexy e sensuale in riferimento al titolo dello spettacolo, balli proibiti, e la direzione musicale affonda invece nei master originali della celeberrima colonna sonora del film, per esplodere nel canto live in momenti topici come “Time of My Life”. Le scenografie, le luci, i costumi, le acconciature e il trucco si rifanno invece proprio al periodo, 1963, più che sul grande schermo, dove per ovvie ragioni era evidente un sapore anni ’80, non più inerente oggigiorno alla messa in scena del titolo, anche se sempre con qualche eccezione come la trascinante “Hungry Eyes”. La regia, servita dal disegno del suono, desiderano scorrere in modo efficiente e “reale”, come era il film mito, dove, per volere dell’autrice, non sono i protagonisti a cantare, ma una volta da un giradischi, una volta da una radio, o ancora da un pianoforte nella sala da ballo dell’hotel, sgorgano con nostalgico ricordo le melodie che accompagnano la crescita di Baby, una ragazza semplice e in gamba, nel suo passaggio da ragazza a donna, e della sua ricerca di coraggio per l’affermazione di sé. “Dirty Dancing” è infatti un inno all’affermazione del proprio io: siate quello che sentite di essere, solo così potrete vivere il momento più bello, The Time of Your Life.
Federico Bellone

BIOGRAFIA SARA SANTOSTASI– “BABY” HOUSEMAN
Sara nasce ad Anzio ed intraprende la carriera da attrice fin da piccolissima partecipando a numerosi spot pubblicitari come: “Magic Ferrarelle” (1999); “Eni” (2001); “Elisir di Rocchetta/Omnitel/Barilla” (2003); “Ace” (2004); “Bonduelle Agita e Gusta” (2006); “Lavazza” (2007); “Galbusera Riso su Riso” (2012) e altri ancora. Contemporaneamente comincia a muovere i primi passi sul grande schermo. Tra i film in cui ha recitato troviamo: “I Giorni Dell’Abbandono” (2005) con la regia di Roberto Faenza, in cui interpreta Ilaria figlia di Margherita Buy e Luca Zingaretti; nel 2011 è la coprotagonista del film “Balla con Noi”. Numerose sono le partecipazioni a fiction di successo tra cui: “Don Matteo 4” (2004) in cui interpreta la piccola Camilla; “Donna Detective 1-2” nel ruolo di Ludovica Mattei, diretta da Cinzia TH Torrini e Fabrizio Costa. Nel 2009 diventa volto di Disney Channel come protagonista della sit-com “Chiamatemi Giò” in cui interpreta proprio Giò, andando in onda non solo su Disney Channel Italia, ma anche Argentina e Spagna. Appena maggiorenne, nel 2011, partecipa in coppia con il Maestro Umberto Gaudino a “Ballando Con Le Stelle”, classificandosi in seconda posizione. Nello stesso anno la ritroviamo nel ruolo di una delle sorellastre nella miniserie “Cenerentola” e sempre come volto Disney in “A Tutto Ritmo Dance Time”. Nel 2012 è in “Rex 6” nel ruolo di Annalisa Carotenuto, inoltre partecipa al seminario “Duse International”. L’anno successivo si diploma al corso di Formazione “Lazio In Scena” presso la scuola Artes, concludendo il percorso di studi portando in teatro due cortometraggi che la vedono protagonista. Prima di entrare a far parte del Cast di Dirty Dancing, la troviamo in una delle soap più longeve della tv italiana, interpretando la cattivissima Laura Izzo in “Un Posto al Sole” nel 2014. Dal 2014 è la Baby italiana, girando teatri come il Teatro Nazionale di Milano, il Gran Teatro di Roma e la magica Arena di Verona. Nel 2015 è la protagonista del videoclip di Daniele Coletta, finalista di X-Factor. Nel 2016 e 2017 è coprotagonista di due cortometraggi per l’Università R.U.F.A di Roma. Studia canto con il Maestro Fabrizio Palma e Rossella Ruini su Roma e con il Maestro Francesco Rapaccioli su Milano. Infine, è insegnante di Danza Moderno/Hip-Hop presso la palestra Enea’s ad Anzio (RM), ma non smette mai di essere anche allieva.

BIOGRAFIA GIUSEPPE VERZICCO – JOHNNY CASTLE
Giuseppe Nasce a Trani il 23 febbraio 1986 e si forma presso la scuola di danza “Meeting Dance” di Trani. Vincendo una borsa di studio frequenta e si diploma presso l’accademia di musical milanese “MTS” – Musical! The School con gli insegnanti: gipeto (recitazione), Gillian Bruce (jazz, tip tap), Sonia Usurini (modern jazz), Barbara Geroldi (danza classica), Lena Biolcati (canto), Eleonora Mosca (canto), Gabriella Crosignani (acrobatica) e con la direzione artistica di Simone Nardini. Perfeziona lo studio del canto dal 2013 ad oggi con il soprano Tiziana Salvador. Le sue esperienze teatrali includono: “The Bodyguard – Guardia del Corpo” con il ruolo dell’Agente Speciale Ray Court prodotto da Wizard Productions al Teatro Sistina di Roma con la regia di Federico Bellone e coreografie di Bill Goodson; “West Side Story” con il ruolo di Riff prodotto da WEC in collaborazione con Il Teatro Carlo Felice di Genova con la direzione musical di Wayne Marshall, regia di Federico Bellone e con replica coreografie Fabrizio Angelini; “Saturday Night Fever – La Febbre del Sabato Sera” con il ruolo del protagonista Tony Manero con coreografie di Valeriano Longoni e regia di Claudio Insegno (Milano – Arena di Verona – Tour Nazionale 2016-17); “West Side Story” con il ruolo di Riff prodotto nel 2016 da Wizard Productions regia di Federico Bellone e replica coreografie Gail Richardson; Danny Zuko nel musical “Grease” prodotto da Compagnia della Rancia in tournée nazionale dal 2015 al 2016 con la regia di Saverio Marconi e coreografie di Gillian Bruce per cui vince il “Premio Persefone 2015” come miglior attore categoria musical; “Rent” con il ruolo di Roger Davis prodotto da Dafni spettacoli con la regia di Gisella Calì; “Dirty Dancing – The Classic Story on Stage” con il ruolo di Robbie Gould e alternate Johnny Castle prodotto nel 2014 da Wizard Productions (Teatro Nazionale di Milano) con la regia associata di Simone Leonardi e coreografie di Kate Champion; “7 spose per 7 Fratelli” nel ruolo di Beniamino prodotto da PeepArrow e Teatro Sistina in tour Nazionale 2014 con la regia di Massimo Romeo Piparo e coreografie di Roberto Croce; “My Fair Lady” con il ruolo di Freddy Eynsford-Hill prodotto da PeepArrow e Teatro Sistina in tour nazionale 2013 con la regia di Massimo Romeo Piparo e coreografie di Roberto Croce; “La Febbre del Sabato Sera” con il ruolo di Joey e cover Tony Manero prodotto da Stage Entertainment Italia (Teatro Nazionale di Milano 2012/13) con le coreografie di Chris Baldock la regia di Carline Brouwer – regia associata di Chiara Noschese; “Mamma Mia!” nel ruolo di Sky prodotto a Milano (Teatro Nazionale 2010/11) e a Roma (Teatro Brancaccio 2011/2012) da Stage Entertainment Italia con la regia di Paul Garrington; “CATS” prodotto da Compagnia della Rancia nel ruolo di Rum Tum Taggher (Tour Estivo/Arena di Verona 2011) e nel ruolo di Macavity e Platone (Tour Nazionale 09/10) con coreografie – regia associata di Daniel Ezralow e regia di Saverio Marconi; “High School Musical – lo spettacolo” prodotto da Compagnia della Rancia nel ruolo del DJ Jack Scott e come cover Troy Bolton (Tour Nazionale 08/09) regia Saverio Marconi assistente alla regia Federico Bellone coreografie di Gillian Bruce.

BIOGRAFIA FEDERICA CAPRA – PENNY JOHNSON
Federica nasce a Parma dove si forma come ballerina, conseguendo il diploma presso la ISTD e la Royal Academy of Dance. Approfondisce gli studi di danza presso diverse scuole londinesi dove inizia a confrontarsi con nuovi stili di danza e perfezionarsi in quelli già conosciuti. Affascinata dal mondo del Musical, nel 2003, inizia un percorso di studi per lei nuovo, presso la “Bernstein School of Musical Theatre” diretta da Shawna Farrell. Si diploma nella medesima accademia nel 2006. Contemporaneamente consegue il Teaching Certificate e si Diploma presso la Royal Academy of Dance di Londra. Da quell’anno ad oggi esercita la professione di insegnante parallelamente al suo lavoro “sul palcoscenico”. Nel 2008 inizia la sua carriera come Musical Performer rivestendo in primis il ruolo di Judy Turner in “A Chorus Line” (Compagnia della Rancia) e, nello stesso anno, partecipa come ensemble nel musical “Jesus Christ Superstar” prodotto dalla compagnia Rock Opera. Nel 2010 entra nel cast di “Di Nuovo Buonasera”, poliedrico One Man Show di Gigi Proietti. Contemporaneamente e per i successivi due anni è performer solista in “Aggiungi Un Posto a Tavola” (Teatro Sistina) con la Regia di Gino Landi e Jonny Dorelli. Le stagioni teatrali successive la vedono impegnata in “Stanno Suonando la Nostra Canzone” con la regia di Gianluca Guidi e “W Zorro” di Stefano d’Orazio con la regia di Fabrizio Angelini. Nel 2014 interpreta per la prima volta il ruolo di Penny Johnson in “Dirty Dancing” prodotto da Wizard Productions, e l’anno successivo si trasferisce a Parigi dopo aver superato le selezioni per il celebre musical “Cats” prodotto da Stage Entertainement France. Resta in Francia per due anni durante i quali lavora come docente in prestigiose Accademie di Musical e come Ballerina nello spettacolo “Hit Parade”, con la regia di Gregory Antoine. Nel 2017 torna a vestire i panni di Penny Johnson nella rinnovata produzione di “Dirty Dancing” in scena al Teatro Degli Arcimboldi di Milano e successivamente in tour in tutta Italia.

BIOGRAFIA ELEANOR BERGSTEIN – AUTRICE
Eleanor Bergstein è una scrittrice, sceneggiatrice, produttrice e regista. Le sue storie sono state pubblicate su numerose riviste prestigiose, da Cosmopolitan e Transatlantic Review a Redbook. Il suo primo romanzo “Advancing Paul Newman”, sulle donne e la politica negli anni ‘60, viene pubblicato dalla Viking Press; la sua prima sceneggiatura per il cinema è “It’s my Turn”, interpretato da Jill Clayburgh e Michael Douglas; mentre il suo secondo romanzo “Ex Lover”, sulle ossessioni sessuali, è pubblicato dalla Random House. Ha collaborato per numerosi progetti cinematografici tra cui la revisione finale della sceneggiatura di “Sister Act”. Ha successivamente scritto e diretto “Let It Be Me” con Campbell Scott, Jennifer Beals, Leslie Caron e Patrick Stewart. Il suo progetto più importante è uno dei film indipendenti di maggior successo di tutti i tempi “Dirty Dancing”. Grazie al costante successo di questo titolo negli anni, Eleanor decide di realizzarne la versione teatrale. L’inesauribile successo della pellicola nel mondo la porta a credere che quello che lo spettatore desidera davvero è poter essere più coinvolto “fisicamente” nella storia. Questa nuova versione teatrale combina la danza, la storia e la musica in un nuovo modo ed è l’occasione per Eleanor di inserire nuove scene e musiche che non era riuscita ad includere nella versione cinematografica. Eleanor è impegnata con la sua Casa di Produzione, la Magic Hour Production, nella realizzazione di un nuovo musical ambientato a Londra alla fine degli anni ‘60, una nuova fiction ed un film ambientato a Roma.

BIOGRAFIA FEDERICO BELLONE – REGIA
Laureato in Discipline dello Spettacolo presso l’Università Cattolica, studia recitazione, canto, danza e pianoforte tra Milano, Nizza e New York. A 16 anni prende in mano la gestione del teatro Leone XIII di Milano e della sua Scuola di Recitazione. A 18 anni è per Compagnia della Rancia, prima società di produzione italiana nel settore “musical”, aiuto regista di Saverio Marconi e poi regista, firmando a 24 anni il primo revival di Grease, oltre che collaboratore alla Produzione. A 19 anni vince il Premio Internazionale Ernesto Calindri per il libretto e la musica de “La Notte di San Valentino”, di cui è anche protagonista al Teatro Filodrammatici di Milano. a 21 anni produce, dirige e adatta Annie con la sua società di produzione Live On Stage. A 28 anni è direttore artistico e poi regista per Stage Entertainment, la prima multinazionale nel settore al mondo, per i teatri Nazionale e Brancaccio. Le sue regie includono: “Dirty Dancing” (nel West End al Phoenix Theatre e internazionalmente); a Milano, Roma o in tour nazionali italiani: “The Bodyguard – Guardia del Corpo” e “West Side Story“ (anche Carlo Felice di Genova) e “Fame” (anche co-produttore esecutivo), “Disney – Newsies“, “Dirty Dancing“ – nuova versione (anche all’Arena di Verona), “Sugar – A Qualcuno Piace Caldo” con Justine Mattera (co-prodotto dal Teatro Stabile di Verona), “Titanic“ con Danilo Brugia (anche autore, compositore e co-produttore), “Flashdance“, Concerto dell’8 volte premio Oscar Alan Menken, “Disney – High School Musical“ (co-regista e consulente per le illusioni), “Grease“, “La Piccola Bottega degli Orrori“ (anche produttore), per “Mamma Mia” è vice-produttore esecutivo. Come regista associato: “Sister Act“ (co-prodotto da Whoopi Goldberg), “Disney – La Bella e la Bestia“, “Show Boat“ (California Music Theatre, Usa). Altre regie: “Sunset Boulevard“ con Donatella Pandimiglio e “American Bar“ (Festival Di Todi), “Il Giro del Mondo in 80 Giorni” e “Notte Prima degli Esami” (Co-Regia. Workshop), e “Christmas Spectacular Show”, “Hollywood Dreams”, “Broadway Celebration” e “Halloween Cemetery” (Parksmania Awards. anche autore e consulente per le illusioni) per Gardaland. Come aiuto-regista: “A Chorus Line”, omaggio a Garinei e Giovannini con Chiara Noschese, “Sweet Charity” con Lorella Cuccarini e Cesare Bocci, “The Producers” di Mel Brooks con Enzo Iacchetti e Gianluca Guidi, “Tutti Insieme Appassionatamente” con Michelle Hunziker e Luca Ward (anche versi italiani), “Cantando Sotto la Pioggia” con Raffaele Paganini e Giulia Ottonello, “Pinocchio” by Pooh con Manuel Frattini (anche co-consulente per le illusioni), e “Dance!”. Come interprete: “Cenerentola” (principe), “Caffè Esperanto” (protagonista), “Hello, Dolly!” con Loretta Goggi e Paolo Ferrari. Per la televisione dirige la parte teatrale di Musical Awards con Paolo Limiti, è ospite ad Amici e giudice in “Sister Act – Il Casting” per Sky. Dal 2007 al 2016 è direttore artistico per SDM – La Scuola del Musical di Milano. Tiene seminari presso le Università Bocconi e Statale, l’Accademia di Belle Arti di Brera e al Conservatorio Verdi.

BIOGRAFIA ALICE MISTRONI ‐ ADATTAMENTO
Nata a Ferrara, si diploma a New York all’A.M.D.A., American Musical & Dramatic Academy, iniziando proprio lì le sue esperienze lavorative. In Italia è nel musical “Un Americano a Parigi, Tributo a George Gershwin”, “Grease”, “Peter Pan”, “Lady Oscar”, “La Bella e la Bestia”, “Titanic”, “Priscilla la Regina del Deserto”, “Sugar, A qualcuno piace caldo”, “Shrek”. Attrice e doppiatrice in inglese, è la voce cantata nel film Barbie “La Principessa e la Povera”. Docente presso la Scuola del Musical di Milano, SDM, è anche traduttrice ed adattatrice del libretto italiano dei musical “Mamma Mia!”, “Fame” e “Dirty Dancing”.

BIOGRAFIA GILLIAN BRUCE – COREOGRAFIE
Londinese, diplomata con il massimo dei voti e honours come ballerina e insegnante di danza classica, modern jazz, tip tap e carattere, dopo aver lavorato in diverse produzioni televisive e teatrali, approda in Italia come ballerina solista in “Fantastico 4”: e da lì la ritroviamo in tutti i più importanti show televisivi. Passata poi alla coreografia e all’insegnamento, firma la “La Vedova Allegra” alla Scala di Milano, e gran parte dei musical di successo, da “Grease” a “Cercasi Cenerentola”, “The Wild Party”, “Sugar”, “A Qualcuno Piace Caldo”, “Frankenstein Junior”, “Happy Days”, “Peter Pan”, “La Piccola Bottega degli Orrori”, “Annie” ecc.

DIRTY DANCING
IL MUSICAL
The Classic Story on Stage
di Eleanor Bergstein

Frances “Baby” Houseman Sara Santostasi
Johnny Castle Giuseppe Verzicco
Dr. Jake Houseman Simone Pieroni
Penny Johnson Federica Capra
Max Kellerman Mimmo Chianese
Lisa e Marjorie Houseman Claudia Cecchini
Neil Kellerman Rodolfo Ciulla
Billy Kostecki Samuele Cavallo
Mr. Schumacher Renato Cortes
Tito Suarez Russell Russell
Ensemble/Robbie Gould Antonio Catalano
Ensemble/Moe Pressman Felice Lungo
Ensemble/Jordan Paky Vicenti
Ensemble /Vivien Pressman Sonia Lynn Jamieson
Elisabeth Loredana Fadda
Ensemble Daniela Ribezzo, Giulia Patti

Regia
Federico Bellone

Adattamento Alice Mistroni
Coreografie Gillian Bruce
Scenografie Roberto Comotti
Costumi Marco Biesta e Marica D’Angelo
Disegno luci Valerio Tiberi
Video e proiezioni Matteo Luchinovich e Virginio Levrio
Supervisione musicale Simone Giusti
Disegno audio Armando Vertullo

Produzione Wizard Productions – Show Bees

promosso in collaborazione con La Provincia di Como

TAG ARTICOLO:

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Potrebbe interessarti: