Condividi su facebook
Facebook
Condividi su twitter
Twitter
Cultura e Spettacolo

Lampi di Razionalismo su Casa del Fascio. Un assaggio della meraviglia di domani sera con Made in Maarc

Quelli del Made in Maarc sono dei fighi pazzeschi. Sotto, nell’articolo uscito su ComoZero Settimanale dei giorni scorsi, vi spieghiamo nel dettaglio quanto andrà in scena.

Intanto, piluccate questo antipasto. Domani sera, 9 ottobre, alle 18.45 sul sagrato di Casa del Fascio sarà proiettata una selezione delle foto che hanno partecipato al concorso indetto dall’associazione.

Il focus “1925/1945 Edifici pubblici in Italia: razionalismi, classicismi, monumentalismi”, quest’anno è infatti è concentrato sugli edifici pubblici, soprattutto quelli dell’amministrazione pubblica. Vale a dire: palazzi di giustizia, uffici postali, sedi assicurative, stazioni.

Ecco una prova delle proiezioni di questa sera. Da Sabaudia la magnifica Chiesa dell’Annunziata e Battistero (click per ingrandire):

Ecco il dettaglio, con programma dei prossimi due giorni:

L’associazione Made In MAARC (Museo virtuale Astrattismo Architettura Razionalista Como), grazie all’instancabile lavoro di Lorenza Ceruti e Ebe Gianotti, porta in scena a Como venerdì 9 e sabato 10 ottobre la prima edizione del concorso fotografico “Photomaarc 2020” che vuole porre l’attenzione sullo straordinario e complesso patrimonio architettonico italiano appartenente al periodo che va dalla seconda metà degli anni Venti alla soglia della Seconda Guerra Mondiale.

Lorenza Ceruti

 

Il focus “1925/1945 Edifici pubblici in Italia: razionalismi, classicismi, monumentalismi”, quest’anno è puntato sugli edifici pubblici, soprattutto quelli legati alla pubblica amministrazione, quali palazzi di giustizia, uffici postali, sedi assicurative, stazioni, all’interno dei quali ne sono stati scelti 239 in 82 città, così da coprire tutte le regioni italiane.

Como Ebe Gianotti architetto socio fondatore del Maarc-Museo Virtuale Astrattismo e Architettura ph: Carlo Pozzoni

 

Il concorso ha visto la partecipazione di 87 fotografi con 329 fotografie. La giuria, composta da Lorenzo Degli Esposti (presidente), Roberto Borghi, Aldo Castellano, Marco Introini, Maurizio Montagna, Luca Massari e Giovanna Saladanna, ha attribuito tre premi a Lucio Beltrami di Torino (foto all’Ex Dispensario antitubercolare di Alessandria), Renato De Santis di Napoli (Palazzo delle Poste di Napoli) e Lucia Lungarella di Siena (Chiesa dell’Annunziata e Battistero di Sabaudia) e quattro menzioni speciali a Stefano Barattini, Nicola Cavallera, Davide Cossu e Lorenzo Linthout.
Ci sono state anche cinque segnalazioni per Matteo Benedetti, Carola Gatta, Fabio Maggi, Marco Menghi e Maria Teresa Pascuzzi.

Primo Premio, Alessandria – Ex Dispensario antitubercolare. Foto di Lucio Beltrami

 

Il concorso però vuole interfacciarsi con la città e per questo motivo sono stati organizzati alcuni eventi pubblici. Così, venerdì 9 ottobre dalle 18.45 sul sagrato della Casa del Fascio di Como, dopo i saluti istituzionali dell’assessore alla Cultura del Comune di Como, Livia Cioffi, si terrà la proiezione sulla facciata dell’edificio di una selezione delle migliori foto che hanno partecipato al concorso con l’intrattenimento musicale di Chiara Zanisi al violino in “à Violino Solo per Photomaarc 2020”. La voce narrante sarà quella del critico d’arte comasco Roberto Borghi.

Secondo Premio, Napoli – Palazzo delle Poste. Foto di Renato De Santis

 

Sabato 10 ottobre dalle 9 alle 13 al Novocomum, sede dell’Ordine degli Architetti PPC di Como, si terrà la tavola rotonda sul tema della prima edizione del concorso, oltre alla premiazione dei vincitori.

Dalle 14.30 alle 17 sono invece in programma delle visite guidate, organizzate in collaborazione con NodoLibri e Accademia di Belle Arti Aldo Galli, al Tempio Voltiano e al Mercato coperto con Fabio Cani, all’ex ULI ora ATS con Duccio Prassoli e, ancora, al Tempio Voltiano per vedere la mostra virtuale “Volta Unseen” a cura di Francesco Pusterla.
Per tutti i dettagli sul concorso e gli eventi organizzati in città è possibile consultare i siti ufficiali photomaarc.com e maarc.it.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Potrebbe interessarti: