Condividi su facebook
Facebook
Condividi su twitter
Twitter
Ambiente, Cultura e Spettacolo

Villa Carlotta: nuovi eventi online e servizi educativi all’associazione Ambarabart

L’Ente Villa Carlotta a Tremezzo (CO) ha da sempre dedicato una grande attenzione al pubblico, dai più piccoli agli studenti, dalle famiglie ai gruppi, secondo una tradizione che risale ai primi proprietari della villa.

Grazie a una tradizione che si è consolidata negli ultimi decenni i servizi educativi dell’Ente hanno contribuito in maniera sensibile alla valorizzazione del nostro patrimonio con visite e laboratori destinati al largo pubblico. La pandemia ha forzatamente interrotto questo virtuoso processo di apprendimento, ma l’Ente non si è fermato e ha proseguito in questa attività educativa che rappresenta un fiore all’occhiello di Villa Carlotta anche con nuove modalità.

Ha deciso così di affidare per crescere e ampliare i suoi servizi all’Associazione Ambarabart la gestione delle attività educative che verranno svolte in stretta collaborazione con l’Ente mantenendo la stessa cura e passione di sempre.

«Da diversi decenni – spiega Maria Angela Previtera, direttore di Villa Carlotta – il Museo e Giardino botanico, riconosciuto dalla Regione Lombardia, dialoga e fa parte della Rete dei Musei dell’800 Lombardo ed è proprio dall’esperienza e professionalità di tutti noi che lavoriamo insieme per fornire al pubblico servizi culturali di alto profilo che è nata la collaborazione con l’Associazione Ambarabart, già attiva per altri musei della Rete. Solo attraverso un lavoro condiviso si possono infatti affrontare le sfide che questo periodo impone a tutto il mondo della cultura».

La proposta educativa, per gruppi di tutte le età (scuole e non solo), si focalizzerà su tre parole chiave: esperienza, emozione, ricordo. Villa Carlotta è il luogo ideale per un’esperienza unica, dove ciascuno può sperimentarsi dal punto di vista intellettuale, sensoriale e quindi emozionale. Grazie alla ricchezza della sua collezione permanente e alla bellezza del suo giardino botanico, alla sua missione e alla sua vocazione didattica, Villa Carlotta propone percorsi specifici di visite tematiche e laboratori didattici tra natura, storia e arte.

Per offrire a quante più persone l’occasione di una tale esperienza, sono state pensate delle “Visite Open”: i singoli visitatori potranno accedere preiscrivendosi a visite guidate periodiche, per poter godere dei segreti della Villa e del Parco anche senza essere già parte di un gruppo organizzato.

In questo tempo di chiusura forzata viene proposto un calendario di appuntamenti online per far conoscere al maggior numero di persone possibili la Villa e il suo Parco, cogliendo l’occasione per speciali approfondimenti tematici, per gli adulti e per i bambini. Tali incontri non possono sostituire l’esperienza dell’incontro con l’ambiente Museo e con il suo meraviglioso Parco, né con l’opera d’arte e il contesto naturale, ma permettono di “viaggiare” con la mente, imparare nuove vie per esprimersi e per mettersi in gioco, ponendosi non come un’alternativa alle attività in presenza ma come una possibilità diversa e ulteriore. I temi di approfondimento che Villa Carlotta può offrire in questo senso sono infiniti grazie al suo patrimonio artistico e naturalistico.

Gli eventi on-line di Villa Carlotta

Nelle prossime settimane la proposta di eventi on-line si arricchisce di importanti appuntamenti dedicati soprattutto alle fioriture del giardino:

Sabato 27 marzo alle ore 15 – Aspettando la fioritura: le camelie

Sabato 3 aprile alle ore 15 – Aspettando la fioritura: i rododendri

Sabato 10 aprile alle 0re 15 – La Principessa Carlotta e il duca Giorgio II

Sabato 17 aprile alle ore 15 – Aspettando la fioritura: le azalee

Per tutti gli eventi, informazioni e iscrizioni sono disponibili su: villacarlotta.it/it/eventi/

Gli eventi di sabato 27 marzo, 3 aprile e 17 aprile sono realizzati nell’ambito del progetto MARKS “Monumentale Arboreto Per La Rete Storica E Il Knowledge-Management Di Spazi Innovativi Multifactory E Artistici Tra Italia E Svizzera”, cofinanziato dal Programma di Cooperazione Interreg V-A Italia – Svizzera 2014-2020.

TAG ARTICOLO:

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Potrebbe interessarti:

Videolab