Condividi su facebook
Facebook
Condividi su twitter
Twitter
Politica

Tavernola già sotto assedio dei camper. Martinelli: “Ospitiamo così i turisti? Giunta da 3 anni immobile”

Prime giornate davvero estive, ritorno dei turisti sul Lago di Como e – puntuale – riesplode la polemica sulla carenza di posti destinati ai camper. Mezzi che arrivano sempre di più in città e che finiscono per ammassarsi ben oltre il previsto dentro e soprattutto fuori e attorno i pochi spazi attrezzati, vedi l’area di Tavernola.

Il consigliere comunale della lista “Rapinese Sindaco”, Paolo Martinelli, che da anni si batte per dotare la città di più aree destinate ai camper segnala la situazione quasi fuori controllo di oggi, 5 giugno.

A Tavernola, sia in Piazzale Famiglia Mauri sia nei pressi del centro sportivo, i mezzi sin dal primo mattino erano strabordanti rispetto ai posti effettivi a disposizione.

“L’area camper ha solo 10 stalli – rimarca Martinelli – Già nel 2018 chiedevamo l’ampliamento perché i turisti sono un motore importantissimo per la nostra bellissima città. Li ospitiamo così?”.

Le immagini in effetti sono eloquenti: mezzi ovunque.

“Senza regole – sottolinea il consigliere – Parcheggiano fuori dall’area costantemente più di 40 camper, anche di concittadini che lì parcheggiano perché altre aree non sono sicure (non illuminate, non videosorvegliate”.

“Siamo seri – conclude Martinelli – le pandemie nel mondo si superano, a Como i problemi restano irrisolti. Le nostre mozioni, le segnalazioni dei cittadini restano vecchie scartoffie che si impilano una sull’altra su qualche scrivania”.

Eppure l’esponente della lista “Rapinese Sindaco” ci riprova: ha depositato una nuova mozione che chiede a sindaco e giunta un impegno concreto almeno a regolamentare le aree di piazzale Famiglia Mauri e vicino al centro sportivo di via Adamello.

2 Commenti

  1. La verità è che molti di questi camper NON sono di turisti, ma di gente , proprietaria di camper ,che ha preso questo posto come ri messaggio dei propri automezzi per tutto l’anno non sborsando una lira.
    Basterebbe venire una volta alla settimana con una pattiglia dei vigili e multare chi li li deposita ripeto anche per tutto l’anno , questo dovrebbe chiedere il consigliere Martinelli , la cosa più facile , ma forse poi perderebbe qualche consenso a Tavernola……..

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Potrebbe interessarti:

Videolab
Turismo