Condividi su facebook
Facebook
Condividi su twitter
Twitter
Politica

AUDIO ORIGINALE Mozione per don Roberto, così Nessi invitò tutti i gruppi a firmarla (anche chi nega)

“La mozione è a disposizione di tutti quanti condividano l’idea e intendano sottoscriverla. La città può dare un segnale forte di riconoscenza, è il momento di farlo tutti insieme”.

Lega, Rapinese e lista del sindaco non firmano la mozione trasversale per l’omaggio a don Roberto

Spazzano via le varie contorsioni della verità emerse in queste ore, le parole pronunciate lunedì sera in consiglio comunale dall’esponente di Svolta Civica, Vittorio Nessi. E – come testimonia l’audio ufficiale che pubblichiamo qui sotto – vengono meno varie scuse accampate in forme più o meno aggressive. In particolare quella del consigliere Alessandro Rapinese, il quale, tramite un video pesantemente accusatorio nei nostri confronti pubblicato sulla sua pagina facebook, ha dichiarato di non essere mai “stato messo a conoscenza” dell’esistenza del documento trasversale con cui lo stesso Nessi chiedeva l’adesione per omaggiare don Roberto Malgesini con l’intitolazione di un luogo simbolico della città (si pensa all’area davanti San Rocco) o di Palazzo Cernezzi.

Cosa che, però, l’audio smentisce: al massimo si poteva sostenere di condividere o non condividere il testo, ma evidentemente non di ignorare che il documento esistesse, e men che meno che non fosse stato ufficialmente proposto a tutti i gruppi del consiglio. L’invito di Nessi è arrivato all’inizio delle dichiarazioni preliminari, in apertura di seduta.

QUI L’AUDIO DI VITTORIO NESSI

La mozione, infatti, che a ieri mancava delle firme di Lega, Rapinese Sindaco e Insieme per Landriscina, è stata formalmente annunciata alla presenza dei consiglieri all’inizio della seduta scorsa, dopo l’appello formale, e indicata chiaramente come aperta sin da subito alla sottoscrizione di tutti coloro che ne condividessero i contenuti. Appello raccolto in maniera bipartisan già la sera stessa dalla gran parte dei gruppi consiliari.

Omaggio a don Roberto, Braga (Pd) a Landriscina: “Da lui un’immagine arida e cattiva di Como all’Italia”

Infine, questo il testo integrale del discorso, cui è seguita la Mozione, inviato da Vittorio Nessi a questa redazione (nel pieno rispetto dei lavori dell’Aula, solo dopo averlo pronunciato) alle 21.10 del 12 ottobre:

discorso-nessi-don-roberto

2 Commenti

  1. Il Consigliere Rapinese è un personaggio curioso. Direi atipico tra i politici e atipico come comasco. Pone problemi di forma sulla mozione per intitolare a Don Roberto una Piazza o una Sala del Comune (meglio il dormitorio!) e in passato si autoritraeva in un filmino da sé stesso prodotto mentre con il suo collega di lista inneggiava ai coglioni presenti in Comune. Ha un atteggiamento irriverente e a volte perfino offensivo con gli altri ma tollera poco la mancanza di garbo e di forma nei suoi confronti.
    Il suo cliché lo sta annoiando o si è stancato di fare politica? Mah, chi lo sa. In ogni modo da un po’ di tempo il ragazzino ribelle è diventato un ragazzino capriccioso. È un peccato. Non tanto perché da ribelle è diventato capriccioso, quanto perché è rimasto ragazzino. 😊

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Potrebbe interessarti: