RADIO COMOZERO

Ascolta la radio
con un click!

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Politica

Opposizioni dal prefetto contro Rapinese ma la Lega (assente) attacca le minoranze

La Lega non ha preso bene l’oggettiva realtà dei fatti, ossia che – come disse Matteo Salvini in campagna elettorale – il gruppo in consiglio è sostanzialmente omogeneo alla maggioranza della Lista Rapinese Sindaco e allo stesso primo cittadino. Tanto che, rispetto all’assenza dei salviniani all’incontro dal prefetto di tutti gli altri gruppi di opposizione a Palazzo Cernezzi per denunciare la delegittimazione delle minoranze da parte del sindaco Alessandro Rapinese, la Lega non eccepisce minimamente su quel tema politico ma riesce ad attaccare gli altri gruppi di minoranza per il mancato invito.

“Da Rapinese continua delegittimazione delle opposizioni”. Minoranze unite (Lega esclusa) dal Prefetto

“Con riferimento alla notizia apparsa sulla testata online Comozero in data odierna e concernente l’incontro dal Prefetto con le opposizioni del Consiglio comunale di Como – si legge nella nota diffusa dal segretario cittadino della Lega a Como, Ivan Noseda – la Segreteria cittadina della Lega precisa che nessun esponente del partito è stato contattato al riguardo da qualsivoglia forza politica”.

Poi l’attacco durissimo agli altri gruppi dell’opposizione: “Riteniamo che la scelta di escludere una forza politica rappresenti una grave scorrettezza istituzionale”.

Infine un generico passaggio sulla collocazione poltica a Palazzo Cernezzi, senza alcun cenno a un ruolo di opposizione rispetto alla maggioranza della Lista Rapinese Sindaco.

“Ribadiamo che la Lega lavora e continuerà a lavorare esclusivamente per il bene della città”.

Da quale parte degli schieramenti – a dispetto della collocazione fisica ed elettorale all’opposizione – non è dato sapere.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

7 Commenti

  1. Le opposizioni le hanno delegittimate i cittadini legittimamente e democraticamente con il voto. Non è certo contestando il Sindaco che potete pensare di avere un minimo di cridibilità, i fatti vi hanno sconfitto ed è sui fatti che dovreste confrontarvi invece che su sterili polemiche.

    1. “Hai visto la luce?!? Hai visto la luce?!?”……Sei tra quel 27% del 40% degli elettori sul totale degli aventi diritto ad aver visto la luce? Bravo…..concedi la parola a qualcuno di quel 73% del 40% degli aventi diritto che non ha visto ancora la luce…..

  2. Mah…. In Consiglio l’unica esponente della Lega non si presentava mai. Nessuno sapeva che Ivan Noseda fosse diventato il Segretario cittadino della Lega. Fermi e Turba sono troppo impegnati a rubarsi i voti a vicenda per le regionali. Insomma, che la Lega non sia stata invitata non se n’è accorto proprio nessuno. Ci sta. È un pezzo che di Como e dei comaschi alla Lega non frega molto. La domanda, infatti, non riguarda il mancato invito. Le domande sono altre. Come ha fatto la Lega a far eleggere quell’unico rappresentante? E i suoi elettori si sono accorti che in Consiglio non esiste? Mah…..

  3. Ma se clicco sul banner di Turba, gli faccio spendere soldi in pubblicità?

    Sarebbe ottimo mandarlo a casa dopo avergli anche fatto cacciare soldi per la campagna elettorale (ridicola).

  4. “Una grave scorrettezza istituzionale?”
    ma ognuno sarà libero di accompagnarsi con chi vuole…..
    PATETICI!!!!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Potrebbe interessarti:

Videolab
Turismo