Condividi su facebook
Facebook
Condividi su twitter
Twitter
Politica

Pd, Broggi torna a battere un colpo: “Bene Letta, ma non risolve tutti i problemi. No a finto unanimismo”

Un appello a iscritti e militanti per “uscire rapidamente” dal momento di difficoltà innescato dalle turbolenze romane e soprattutto dal fulmineo addio alla segreteria nazionale di Nicola Zingaretti. Ma anche un monito al suo successore, Enrico Letta, che sarà incoronato dall’assemblea nazionale dei dem: “Non basta un nuovo segretario per risolvere i problemi sul tavolo, così come non basta un riposizionamento”, con annesso invito a ridefinire “quale sia l’identità di questa comunità” e l’avviso che “a nulla servirebbe un finto unanimismo”.

Dopo un lungo silenzio pubblico, il segretario provinciale del Pd, Federico Broggi, torna sulla scena comasca con una lunga lettera alla vigilia dell’incoronazione di Letta. Un momento che anche sul Lario potrebbe avere riflessi importanti su equilibri e posizionamenti, visto lo storico legame dell’ala tradizionalmente più forte nel partito (quella solitamente condotta dall’eterno Luca Gaffuri).

Di seguito, la lettera integrale diffusa dal segretario provinciale del Pd, Federico Broggi.

Carissime/e

Grazie a tutti coloro che ieri hanno partecipato all’assemblea provinciale e hanno appassionatamente discusso del nostro partito, lasciando indicazioni ai nostri rappresentati Chiara Braga e Alessandro Alfieri e ai nostri membri dell’assemblea nazionale.

Le dimissioni del Segretario nazionale stanno rappresentando un momento difficile per la nostra comunità, da cui dobbiamo uscire rapidamente, ma senza accantonare i nodi e le incomprensioni che ci hanno condotto a questa situazione. Enrico Letta ha dato ieri la sua disponibilità a lavorare per il bene del Partito Democratico, ma non basta un nuovo segretario per risolvere i problemi sul tavolo, così come non basta un riposizionamento. Serve, come ci ha chiesto Enrico Letta, aprire una discussione sincera al nostro interno, comprendere i temi sui quali si vuole lavorare e soprattutto quale sia l’identità di questa comunità. A nulla servirebbe un finto unanimismo.

“𝗜𝗢 𝗖𝗜 𝗦𝗢𝗡𝗢” è quanto tutti noi dobbiamo ribadire oggi, se teniamo davvero al Partito Democratico, così come ha fatto Enrico Letta.

Dobbiamo superare rapidamente questa crisi interna, perché la pandemia continua a graffiare e in molti soffrono le difficoltà di questo complesso periodo. Il nostro impegno deve essere tutto qui, rivolto alle attività in crisi, alla scuola e alla sanità.

Vi invito domani a seguire la diretta dell’Assemblea nazionale sui canali facebook del Partito Democratico. Dal giorno dopo saremo chiamati a riunirci tutti e discutere delle parole che Enrico Letta rivolgerà alla nostra comunità e da lì dovremo ripartire con il lavori di tutti i giorni.

Ringrazio e ringraziamo tutti Nicola Zingaretti per il lavoro di questi anni a servizio del PD e del Paese.

A presto

Il Segretario Provinciale
Federico Broggi

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Potrebbe interessarti:

Videolab
Turismo