Condividi su facebook
Facebook
Condividi su twitter
Twitter
Politica

VIDEO Addio Aleotti, i deputati Cinque Stelle da Minghetti. Svolta Civica: “Vinceremo”. Nomi e presentazione

A poche ore dall’annuncio ufficiale di Fabio Aleotti, capogruppo pentastellato a Palazzo Cernezzi per tutti gli ultimi 5 anni, di candidarsi a sindaco con una lista civica chiamata “Como in Movimento-Stop inceneritore”, arriva una mossa dai massimi vertici locali e nazionali dei Cinque Stelle che sa di sconfessione finale e divorzio ufficiale tra le due parti.

Questa mattina, infatti, ben quattro parlamentari – Nicola Provenza, Roberto Rossini, Luciano Cantone e il comasco Giovanni Currò – sono venuti in città per esprimere “apprezzamento al programma” alla candidata del centrosinistra Barbara Minghetti. Una svolta finale che conclude il travaglio delle scorse settimane, quando Currò stoppò a più riprese Aleotti e le trattative (poi comunque sfumate) con Civitas e Adria Bartolich.

Il 5S Fabio Aleotti diventa civico e si candida sindaco con “Como in Movimento. Stop inceneritore”

Minghetti ha voluto “ringraziare per le parole di sostegno” i quattro parlamentari Cinque Stelle, parlando di “un bell’incontro per parlare di politica, politiche e futuro di Como”.

E ancora, a testioniare un’intesa politica ampia sebbene non sfociata in un’alleanza elettorale vera e propria: “Parliamo di politiche soprattutto quando pensiamo alle azioni che deve mettere in campo l’amministrazione nella Cura. Delle persone, dei luoghi, della salute, dell’ambiente, dello sviluppo sostenibile, della comunità; in breve, della nostra città. È emersa ancora una volta la centralità delle persone, dei cittadini, nelle azioni di un buon governo. Sono molto felice, per me e per la coalizione che rappresento, di constatare che sono sempre di più i singoli cittadini che incontro, le associazioni, i comitati e, come in questo caso, una realtà politica strutturata, a dichiarare il loro appoggio alla mia candidatura”.

Oggi, infine, la candidata sindaco del centrosinistra ha (ri)presentato la Lista Minghetti-Svolta Civica ai giardini di via Traù. “Siamo molto coesi e molto gasati, siamo una coalizione forte che ha rapporti di amicizia, stima e condivisione”, ha commentato.

Ha preso la parola anche il capolista Vittorio Nessi: “Noi vinceremo perché assieme a Barbara siamo in grado di interpretare il sentire della cittadinanza”.

Qui di seguito la lista dei candidati:

6 Commenti

  1. Aleotti dopo cinque anni di attività politica fatta con i pentastellati, seppellisce il partito di origine e si fa la listarella civica “pro domo sua”, con la dichiarata speranza di tornare comunque al Consiglio.
    Che dire del cambio di casacca quasi a tempo scaduto, vorrà proprio rinascere dall’inceneritore, o invece finirà per scottarsi…

  2. In politica ci si muove sempre per uno scopo. Lo scopo dei quattro onorevoli del Movimento 5Stelle è che gli elettori grillini comaschi non votino Aleotti? Sembrerebbe di sì altrimenti sarebbero andati a trovare Aleotti e non Minghetti. E se gli elettori 5Stelle non dovessero votare Aleotti per chi dovrebbero votare, secondo loro, per Minghetti che ha un bel programma? Sembrerebbe di no, nessuna lista e nessun candidato dei 5Stelle è con Minghetti che ha un bel programma. In sintesi, ma che cosa sono venuti a fare gli onorevoli dei 5Stelle? Per un endorsement a Minghetti o per evitare che Aleotti vinca le elezioni?!? Alla prima il loro endorsement serve? Mah…..parrebbe proprio di no. E il loro dissenso è determinante per evitare l’elezione a Sindaco Aleotti? Aleotti non diventerebbe Sindaco neppure se si presentasse a braccetto con Padre Pio. …..E sono venuti addirittura in quattro, mah….!

    1. Gioele dopo la quarta riga nun te reggo ‘chiu.
      Accorcia. Siamo nel 2022 e in un social non in un attivo quadri.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Potrebbe interessarti:

Videolab
Turismo