Condividi su facebook
Facebook
Condividi su twitter
Twitter
Pubbliredazionale

Antiquariato e restauro con il contributo di CSC Compagnia Svizzera Cauzioni fidejussioni

Il recupero di pezzi d’antiquariato e antichi è tutt’altro che datato, esistendo una consistente nicchia di amatori e collezionisti del vintage, così come vi sono molti artigiani e professionisti che restaurano e ridanno nuova vita a oggetti e suppellettili che andrebbero altrimenti perduti; tali artigiani e professionisti spesso vengono incaricati in proprio ma talvolta sono chiamati direttamente da imprese e da enti culturali, ad esempio per esporre in un museo, e il lavoro da essi svolto richiede talvolta un’analisi specifica e una visione d’insieme finalizzata all’obiettivo finale.

CSC Compagnia Svizzera Cauzioni, grazie alla sua esperienza acquisita nell’ultimo decennio con le numerose attestazioni in fare da essa rilasciate, figura tra le compagnie più preparate nel gestire pratiche simili. Se qualche mese fa una richiesta simile fu definita dalla stessa CSC COMPAGNIA SVIZZERA CAUZIONI come “sperimentale” adesso rappresenta un valore aggiunto nonché un servizio in più a disposizione dei propri clienti.

CSC Compagnia Svizzera Cauzioni riceve direttamente dalle aziende o dagli artigiani in proprio il progetto di restauro, che può riguardare strumenti musicali, affreschi, fregiature di dimore storiche, auto d’epoca, volumi antichi provenienti da biblioteche, ecc.

Sono già decine le operazioni sull’artigianato svolte da CSC Compagnia Svizzera Cauzioni, che intende confermare questo trend volendo contribuire a preservare nel tempo autentiche rarità da parte di quella cerchia di amatori e collezionisti, e valorizzando contemporaneamente il grande lavoro che svolgono gli esperti artigiani e restauratori.

A cura di: CSC Compagnia Svizzera Cauzioni
Fonte: www.csc-lugano.ch

TAG ARTICOLO:

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Potrebbe interessarti: